Librerie per autori emergenti e auto pubblicati

421966_575816915764341_47578822_nNuove realtà emergono per collaborare con tutti coloro che, dopo aver scritto un testo, averlo anche editato o fatto editare, curato nella parte grafica e alla fine stampato, si ritrovano a chiedersi in che modo poterlo rendere accessibile al pubblico. Il problema non si risolve solo con le vendite online, benché queste siano ormai di uso comune e facilitino di molto l’interscambio fra autore e lettore, ma la questione diventa peculiare e onerosa nel caso si volesse poter usufruire di una libreria in grado di accettare materiale di provenienza “sconosciuta”. Diciamocelo, a parte il negozio sotto casa, quale altra libreria, magari in tutt’altra città o regione, sarebbe disposta ad accogliere un testo scritto e pubblicato da un autore del tutto ignoto?

Nessuna. La risposta è ovvia. Ebbene non lo è più.

Oggi vi presentiamo due realtà (sperando che diventino molte di più) che, ognuna a modo suo, hanno rotto le regole comuni commerciali offrendo una grande opportunità ad autori emergenti, esordienti e auto pubblicati.Perugia, presso la Stamperia del borgo via del Pasticcio n 1/a – cap 06122, la Libreria Autori Autonomi si avvale di un nuovo progetto ideato e creato da Antonio Donadio, il quale pone innanzi tutto in risalto il lavoro di tutti quegli autori che hanno deciso di realizzare la propria opera da soli. Splendida iniziativa questa, soprattutto per il fatto che il self publishing pone diverse limitazioni in fatto di distribuzione e vendita. Antonio dunque ha cercato di offrire un servizio concreto, affiancandolo ad altre prestazioni di cui un autore si può avvalere e che può trovare nel sito www.antonioscrive.it . Antonio trattiene, per ovvie ragioni, il 30% sul prezzo di copertina e per poter inviare i propri libri è necessario compilare il modulo scaricabile QUI.

Ma non solo a Perugia esiste un luogo che offre un’opportunità del genere.

Elvio Ravasio, già scrittore di suo, ha messo a disposizione la sua piccola Libreria nel centro di Milano, da molti definita come un piccolo gioiello incastonato fra la zona di via Cesare Correnti e le Colonne di San Lorenzo, nella quale espone e vende opere di autori del tutto sconosciuti, sia che essi si siano auto prodotti che abbiano usufruito di piccoli o medi editori.

Benché la Legatoria Borghi abbia come indirizzo via dei fabbri 24, la vetrina del negozio si affaccia su via Gian Giacomo Mora all’altezza del numero civico 15 e pone bene in evidenza i libri di tutti coloro che hanno aderito a questa iniziativa. Evidentemente, e a buon ragione, Elvio trattiene il 30% sul prezzo di copertina, il che mi sembra un compromesso più che equo per lo sforzo, anche economico, che sta facendo. Tutti i dati per ricevere ulteriori informazioni e per sapere come e dove spedire i vostri libri, le potrete trovare QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.