Il lamento di Loki

Il lamento di Loki

Per A-mici di Penna, Alessio Del Debbio ha scritto Il lamento di Loki, un racconto che rientra a far parte di una delle tante iniziative sostenute da Blog Crossing.

milly

di Alessio Del Debbio

Il mio nome è Loki e sono un gatto.
Come un gatto? Direte voi. Ma non eri un Dio? Una volta sì, ma i tempi cambiano, sapete, i cicli della vita, il Ragnarok e tutto il resto. Adesso sono un magnifico Norvegese delle Foreste, dal folto pelo grigio, chiazzato di bianco sulle zampe, come se indossassi delle calze. E le rimpiango, ahimè, le mie belle calze di lana, come rimpiango le opulente vesti con cui mi pavoneggiavo di fronte agli altri Dei, sciatti e ignoranti. Chissà che fine hanno fatto, se anche loro, dopo il crollo dei mondi, si sono sparsi per questa terra, mutando forma.
Sono lieto di essere un gatto, perché, come questo fiero animale, ho sempre tenuto la testa alta, pensando a sopravvivere, senza farmi trascinare dai drammi degli Asi, sebbene di sovente mi piovessero addosso. Libero e indipendente, mi aggiro per questo nuovo mondo in cerca di uno scopo, di una casa, o forse soltanto di un amico. Qualcosa che ad Asgard mi è mancato, ma che a nessuno dovrebbe essere negato.

Pagina Facebook: “I mondi fantastici

#amicidipenna #blogcrossing #ilmondodelloscrittore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.