Crea sito

Il primo regalo lo abbiamo fatto a noi stessi

In Pensieri

Il primo regalo lo abbiamo fatto a noi stessi

Eccoci dunque arrivati a dicembre e il primo regalo lo abbiamo fatto a noi stessi, tirando fuori dagli scatoloni i nostri piccoli tesori.

Quali?

I libri, cos’altro? Potrebbe esserci oggetto più rappresentativo, quello che dona più emozioni? Per un lettore accanito non vi è nulla che possa rappresentare l’emisfero emotivo come un libro. Va bene, adesso si innescheranno le solite diatribe sul “profumo della carta”, l’importanza del libro fisico rispetto a quello digitale… ecco, lasciate perdere. Per una volta lasciatevi solo andare alle sensazioni, alla bellezza della parola scritta e al ricordo che solo certi volumi hanno saputo suscitare nel vostro animo. Poco importano i formati, poco importa la qualità della carta e della copertina. Importa persino poco la provenienza della pubblicazione, se con EAP, NON EAP, Self e quant’altro. Quando si parla di libri tutto decade e torna alla sua forma originaria, alla primitiva sensazione che al di là della realtà esistono mondi infiniti e infinite anime pronte a regalare attimi indimenticabili.

Prende forma la libreria, con le sue assi grezze, lasciate appositamente allo stato naturale per dare più risalto alle forme e ai colori delle cover. Un ripiano dietro l’altro, da riempire con cura e passione, discutendo, quasi animatamente, se sia meglio riporre i volumi in ordine di grandezza o lasciando fare al caso. E poi le sezioni, le antologie, gli autori che abbiamo seguito e che seguiamo ancora. La nostra amata EEE, con i suoi libri tutti perfettamente allineati, mettendo i titoli dello stesso autore vicini.

Abbiamo passato un’intera giornata in preda a questo progetto, andando a comprare le assi, prendendo misure e tagliando, costruendo e montando la struttura che ci avrebbe permesso di poter esaudire questo ulteriore desiderio. E ora, dopo questo nostro piccolo atto d’amore, nelle foto cercate di trovare il vostro titolo e se non c’è… prima o poi anche lui farà parte dei nostri beniamini.

Related Post

You may also read!

Il figlio della colpa

Condividi: Il figlio della colpa di Fabrizio Peronaci link all’acquisto Una suora alle prese con un trauma terribile, un

Read More...

La settimana della strage di via d’Amelio per Archivi di Storia

Condividi: Archivi di storia: la settimana della strage di via d’Amelio. di Paolo Fiorino 16 luglio 1945 – Nell’ambito del progetto

Read More...

La settimana della presa della Bastiglia per Archivi di storia

Condividi: Archivi di storia: la settimana della presa della Bastiglia di Paolo Fiorino   9 luglio 1943 – Forze alleate eseguono

Read More...

4 commentsOn Il primo regalo lo abbiamo fatto a noi stessi

Leave a reply:

Your email address will not be published.

6 − 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mobile Sliding Menu

Translate »