Crea sito

Premiazione del libro di poesie “Le mie parole d’acqua”

In Blog

Premiazione del libro di poesie “Le mie parole d’acqua” di Maria Luisa Mazzarini

A Milano il giorno 8 aprile, presso il prestigioso punto del Network del Nuovo Rinascimento “Spazio Eventi Aresline” di via Gian Galeazzo 31, in occasione del Finissage del Fuori Salone di Milano, alle 17 si è tenuta la cerimonia di premiazione della seconda edizone del Premio Leonardo da Vinci – scrittori e artisti del nuovo Rinascimento. In tale occasione, Maria Luisa Mazzarini ha ricevuto il primo premio, assegnato in ex aequo con il volume So di essere di Sergio Camellini, grazie alla silloge poetica Le mie parole d’acqua edita nel 2015 da Edizioni DivinaFollia.

La poetessa si è così espressa in merito alla premiazione:

FOTO, IMMAGINI, RICORDI di istanti d’emozione appena vissuti, ma che vivranno per sempre, come coesistenza di passato e presente, nella coscienza intermittente del cuore.

Milano, Grazie!

Dalla recensione di Lorenzo Spurio, tratta dalla fonte Blog Letteratura e Cultura:

Maria Luisa Mazzarini abbraccia largamente tutte le manifestazioni della presenza dell’acqua, siano esse stagnanti (lago) o sorgive (torrente),siano esse appartenenti alla natura intesa in senso ampio (mare, fiume, lago), sia vengano a rappresentarsi in secrezioni acquose prodotte dalla fisiologica natura dell’uomo (le lacrime). Dell’acqua si sottolinea con attenzione la sua proprietà liquida, il fatto di essere un fluido oscillante, instabile, propagante, capace (è l’unico stato di materia in grado di riuscirci) ad occupare uniformemente ciascun spazio nel quale viene riversato. Alla Nostra non interessa però la Fisica ma va rintracciando nell’elemento acqua non solo il principio vitale ma anche l’ebrezza del sentimento panico con la natura e, di riflesso, istituisce tra molecole d’acqua e sensazioni un’empatia che le parole rendono inscindibile.

L’ondosità del mare non è altro che immagine di una perturbabilità del pensiero, l’anima sta all’acqua come l’essenza sta alle molecole da laboratorio, così come le esperienze del vissuto stanno a stille di pioggia o gocce spruzzate dalla risacca di un mare tormentato.

 

 

 

Related Post

You may also read!

Archivi di storia: la settimana della strage di Capaci

Condividi: Archivi di storia: la settimana della strage di Capaci   di Paolo Fiorino   22 maggio 1922 – Francis

Read More...

Serata di premiazione del Concorso Letterario “Io Racconto”

Condividi: Serata di premiazione del Concorso Letterario “Io Racconto” Si svolgerà venerdì 19 Maggio in P.zza Gramsci ad Alfonsine,

Read More...

Da domani saremo al Salone del Libro

Condividi: Da domani saremo al Salone del Libro Da domani, 18 maggio, saremo al Salone Internazionale del Libro di

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

18 − 13 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »