Crea sito

Liebster Award Nomination per il blog

In Blog

Liebster Award Nomination per il blog Il Mondo dello Scrittore

 

pizap.com14614592096731

Ebbene sì, ci siamo arrivati anche noi, prima o poi doveva accadere. Tuttavia, come nostro solito, qualche domanda ce la siamo fatta e qualche perplessità è apparsa sui nostri monitor: Liebster Award… ma che diavolo è? Questo riconoscimento che gira in rete da dove proviene, che origini ha, quali sono le reali regole che ne caratterizzano la diffusione? Le domande sono oltremodo aumentate quando, dopo una prima ricerca, abbiamo scoperto che nessuno ne sa niente, almeno non ufficialmente. C’è chi dice che questo “premio” venga dato dai blogger ad altri blogger per merito, chi per aumentare i follower, chi per proseguire una catena di Sant’Antonio che va avanti da anni e che ha coinvolto milioni di blog in tutto il mondo, fatto sta che è arrivato anche da noi. Sia come sia e anche tenendo conto del fatto che ormai (la matematica in questo caso non è proprio un’opinione e si può vederne un esempio in questo articolo QUI) tutti i blog (o quasi) sfoggiano questo emblema (il logo del Liebster Award), pensiamo che l’iniziativa sia comunque simpatica e alla fine permette di rinsaldare quel filo che unisce un blog all’altro, sempre in quell’ottica che vuole l’interazione come protagonista principale dei rapporti fra blogger. Detto questo, i vari passaggi nell’etere hanno prodotto filoni diversi con regole piuttosto differenti da quello che si presuppone essere il modello originale. Quello che alla fine abbiamo compreso è che poco importano i regolamenti, ciò che diventa fondamentale è la continuità. In rete troverete diversi blog che tentano di spiegare le origini e i fondamenti del premio ma, alla fine, converrete con noi che il bello del gioco è semplicemente partecipare. Quindi, cercando di attenerci alle regole (che non sono sicuramente quelle originali, ma prendiamo per buone quelle che ci sono arrivate), procediamo:

ringraziamo di cuore Michael Floris, blogger di “MICHAEL FLORIS” per questa nomination.

REGOLAMENTO:
1. Il blog nominato deve rispondere alle domande poste sotto l’articolo.
2. Il blog nominato deve fare un articolo con l’immagine del Liebster Award Nomination.
3. Il blog nominato deve a sua volta nominare altri 11 blog e preparare per loro delle domande inserendole nell’articolo.
4. Informare i bloggers nominati.

* nota: non è necessario che i blog siano per forza letterari (almeno di questo siamo sicuri) e le domande possono essere di qualsiasi genere. Teoricamente sia il numero di blog che di quesiti dovrebbe essere 11… ma di questo non abbiamo alcuna certezza.

Ecco le domande che ci ha posto Michael:

 

1. Da chi è composto Il Mondo dello scrittore Network?

MDS, divenuto ora un’associazione, parte con cinque soci fondamentali, Andrea Leonelli, Elisabetta Bagli, Irma Panova Maino, Marina Atzori e Moreno Coppedè. Queste cinque persone hanno dato vita, in tempi diversi e con mansioni diverse a tutto il Network che oggi compone Il Mondo dello Scrittore.

2. Come è nata l’idea del nome al vostro Circuito?

Il nome nasce da un’idea bislacca che è venuta a Irma qualche anno fa… ed è stato del tutto casuale. Volendo aprire un gruppo su Facebook, ha semplicemente cercato qualcosa che non fosse stato già utilizzato da qualcun altro… ed è partita, ovviamente, dal termine “scrittore”.

3. Quanto sono importanti i Social per il vostro progetto?

Sono fondamentali. La maggior parte della promozione si svolge attraverso il web ed è sempre attraverso la rete che si ottiene una visibilità più concreta. Inutile girare attorno a questo fatto, chiunque pretenda di poter arrivare a un pubblico, senza passare da internet, ha sbagliato i propri calcoli in partenza. Tuttavia, è sempre bene ricordare che la rete è composta da persone, quindi uscire da questo ambiente virtuale e ampliare i propri orizzonti diventa, prima o poi, comunque indispensabile.

4. Tre aggettivi per descrivere la passione che vi accomuna: la scrittura.

Vitale, irrinunciabile, imprescindibile.

5. Quanto è necessario un buon lavoro di squadra all’interno del vostro gruppo di collaboratori?

Il lavoro di squadra è ciò che ha reso possibile un sogno, ovvero la costituzione del network e di tutto quanto siamo riusciti a concretizzare fino a ora. La nostra è una sinergia comune, una filosofia condivisa in quasi ogni più piccolo aspetto. Certo, abbiamo le nostre divergenze, ma ognuno apporta il proprio contributo in termini di fantasia, capacità e concretezza, trovando sempre il giusto equilibrio fra le necessità comuni e il bisogno del singolo.

6. Quali difficoltà riscontrate nel gestire un Networking così articolato?

Le difficoltà insorgono principalmente con i provider. Viviamo in un’era tecnologica, parliamo di stazioni spaziali e possibili viaggi su Marte… eppure, riuscire ad avere una linea internet stabile e che funzioni tutti i santi giorni pare essere una richiesta da film di fantascienza. Per il resto, siamo riusciti ad organizzarci abbastanza bene, anche se, inutile sottolinearlo, ogni aiuto esterno è pur sempre prezioso.

7. Come ci si sente a essere uno dei Network Letterari più seguiti della rete?

Davvero? Lavoriamo talmente tanto che non abbiamo assolutamente idea dei “rumors” che ci sono in giro. Tuttavia, a prescindere da quanto possa essere vera questa affermazione, noi sentiamo sulle nostre spalle diverse responsabilità a cui siamo comunque legati. Abbiamo creato una rete, anche con altri blog letterari e alcuni editori, che vuole portare nuova consapevolezza nel mondo editoriale. Vogliamo credere che non tutto debba essere sottolineato da luoghi comuni come “gli italiani non leggono”, “i libri non si vendono”, “la cultura in Italia è morta”… ebbene, noi pensiamo che la realtà sia un’altra e giornalmente (lo abbiamo sotto gli occhi) assistiamo a esempi che smentiscono continuamente quelle affermazioni.

8. Siete diventati Associazione di Promozione Sociale di recente. Da quali aspetti è scaturita la vostra scelta?

Dalla necessità di dare un valore professionale a quanto facciamo. Non solo, soprattutto nasce dal voler soddisfare tutte le richieste che quotidianamente arrivano nelle nostre email e nelle nostre chat. Oltre a questo, ci sono livelli di partecipazione a cui si può accedere solo diventando un’entità giuridica effettiva. Per noi è stato ed è ancora uno sforzo notevole, ma siamo certi che ne varrà la pena se riusciremo a dare ulteriore speranza ad altri autori.

9. Siete più individualità. C’è un libro in comune che piace a tutti voi?

Francamente no. Ognuno di noi, per fortuna, ha gusti e propensioni diverse. C’è a chi piace il fantasy, a chi la fantascienza e chi preferisce libri di attualità con tematiche più corrispondenti alla realtà giornaliera. Tuttavia, c’è un libro che ci accomuna tutti: il LIBRO. Inteso come senso universale del leggere. Noi siamo, prima di ogni altra cosa, dei lettori piuttosto accaniti, persone che amano la parola scritta in ogni sua forma e considerano gli autori una risorsa fondamentale per mantenere salde e “vive” le nostre radici. Senza queste Penne meravigliose, non esisterebbero alcuna eredità, alcuna cultura, nulla che possa ricordare la Storia, e per tutto questo siamo immensamente grati a chiunque abbia il coraggio di scrivere e rendere pubblico ciò che crea.

Rinnoviamo i ringraziamenti a Michael Floris

I Blog che nominiamo sono:

Gli Scrittori della Porta Accanto
Books Hunters Blog
Sognando tra le righe
Parliamo di libri
Nativi Digitali
EEE
Chiacchiere e Distintivo di Roberto Bonfanti
Intertwine
Lorena Marcelli Blog
Passione Lettura
Poetineranti

*Tenendo conto che il nostro elenco presenta blog individuali e blog a gestione multipla, poniamo qui sotto delle domande che possono essere interpretate sia al plurale che al singolare.

1) Cosa contraddistingue il tuo/vostro blog dagli altri?
2) Qual è il vostro approccio al mondo editoriale?
3) Quanta importanza hanno i Social nel tuo/vostro operato?
4) Quali sono le maggiori difficoltà che hai dovuto/avete dovuto affrontare come blog?
5) Quale personaggio famoso/storico/di fantasia vorresti che lo leggesse?
6) Qual è il tuo/vostro hobby principale?
7) Qual è il tuo/vostro colore preferito e perché?
8) Se tu fossi un supereroe (nel caso di gestione multipla dare un nome al gruppo di supereroi, es. le Tartarughe Ninja o i Fantastici 4) come ti chiameresti?
9) Dove ti/vi piacerebbe vivere?
10) Quale sogno ti/vi piacerebbe realizzare?
11) Cosa ne pensi/pensate del fatto che ti/vi abbiamo nominato?

 

 

 

 

 

 

Related Post

You may also read!

Al via la terza edizione del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa Europa in versi

Condividi: Al via la terza edizione del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa Europa in versi Europa in Versi,organizzato da La

Read More...

“Fino in Fondo” 2017, la premiazione il 20 ottobre a Roma

Condividi: “Fino in Fondo” 2017, la premiazione il 20 ottobre a Roma Si terrà venerdì 20 ottobre all’Università di

Read More...

Zainodigitale.it: un nuovo servizio per accedere ai testi scolastici digitali adottati con un solo clic

Condividi: Zainodigitale.it: un nuovo servizio per accedere ai testi scolastici digitali adottati con un solo clic di Redazione I libri

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

10 − 9 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »