Crea sito

Condividete ciò che avete imparato

In Aiuti

Condividete ciò che avete imparato

Amazon cerca di sostenere gli autori con dei suggerimenti, ecco quelli proposti da Maria Murnane, autrice di bestselleramazon loghi

By Maria Murnane

Quando parlo ad autori che hanno difficoltà a far conoscere i loro libri, gli chiedo sempre quali siano state le strategie che hanno adottato e funzionato in passato. Indipendentemente dalla portata dei risultati conseguiti. In base alla mia esperienza, la maggior parte degli autori ha adottato almeno una strategia che ha prodotto delle vendite. È vero anche che alcune tattiche usate dagli autori si sono rivelate un vero fallimento. Di sicuro alcune delle mie!

Allora dico loro due cose:

  1. INCREMENTATE l’uso di quelle strategie che hanno funzionato in passato.
  2. Condividete ciò che avete imparato sul vostro blog, sito Web, account Twitter, ecc.

Molti autori non hanno la minima idea di cosa inserire nel loro blog o tweet e, di conseguenza, i loro feed di social media sono un concentrato di avvisi pubblicitari che si rivelano totalmente inappropriati. Ecco alcuni esempi:

Tweet n.1: ACQUISTA IL MIO LIBRO!

Tweet n.2: IL MIO LIBRO È IN VENDITA!

Tweet n.3: IL MIO LIBRO È STRAORDINARIO!

Tweet n.4: COMPRA IL MIO LIBRO!

Quando vedo feed Twitter simili, li ignoro immediatamente. Immaginatevi invece un feed Twitter che fornisca informazioni utili e che incoraggi l’interazione degli utenti mentre promuove il lavoro dell’autore. Ad esempio:

Tweet n.1: Ecco come ho venduto 10 libri firmati in un pomeriggio (con collegamento a un post di blog).

Tweet n.2: Salve cari colleghi, ho tentato di vendere il mio romanzo a una fiera di libri, ma mi è sembrata una vera perdita di tempo e denaro. Siete stati più fortunati di me? Rispondete e fate retweet!

Tweet n.3: Grandi notizie! Il mio romanzo (nome) è in vendita oggi a soli (prezzo). Fate clic qui se volete dargli un’occhiata (includere il collegamento ipertestuale a una pagina Amazon).

Sebbene sia importante promuovere il proprio libro, vantarsi troppo risulta controproducente. Ricordatevi che molti di quelli che leggeranno i vostri post saranno probabilmente sulla vostra stessa barca: sono cioè autori come voi. Tenete in considerazione i vostri lettori dando la priorità a ciò che condividete piuttosto che a quello che vendete e probabilmente otterrete migliori risultati.

Related Post

You may also read!

Quando leggere libri era una scusa per mangiare e ubriacarsi

Condividi: Quando leggere libri era una scusa per mangiare e ubriacarsi I “book club” del ’700 riunivano appassionati di

Read More...

Al via la prima edizione del Concorso letterario “Racconti Abruzzo-Molise”

Condividi: Al via la prima edizione del Concorso letterario “Racconti Abruzzo-Molise” Ecco il bando del Concorso letterario gratuito “Racconti

Read More...

Andiamo in pausa ma non per molto

Condividi: Andiamo in pausa ma non per molto Andiamo in pausa ma non per molto e, in realtà, senza

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

2 × 4 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »