Crea sito

Recensione di Antonella Sacco

Che musica ascolti di Giancarlo Vitagliano

Sintetizzando al massimo si può dire che il romanzo racconta come un improvviso cambiamento nel gusto musicale Che musica ascolti - Thriller di una donna porti alla scoperta di un fatto criminoso.

L’idea di porre attenzione alla musica ascoltata dagli altri e farne il motivo scatenante di tutta la storia è senza dubbio originale, ma lo svolgimento della vicenda non sempre risulta altrettanto interessante e talvolta, a mio parere, appare poco credibile.

Nonostante l’importanza che Ercole, il protagonista, attribuisce alla musica e il fatto che il genere ascoltato dagli automobilisti che passano regolarmente dal casello autostradale presso cui lavora gli fornisca quello che lui ritiene una sorta di “tessera di riconoscimento”, mi pare poco plausibile il fatto di iniziare delle indagini solo perché la donna che ascoltava Billie Holliday si è messa ad ascoltare “brutta” musica. Forse sarebbe stato necessario qualche altro piccolo elemento (ad esempio un atteggiamento insolito, un indizio di nervosismo) che, pur non svelando nulla della svolta finale, fornisse un’ulteriore motivazione alle investigazioni di Ercole.

Inoltre sia la moglie che, soprattutto, il collega, avrebbero avuto bisogno di una ragione in più del racconto del cambiamento di gusti musicali per condividere con tanta convinzione i dubbi di Ercole.

Le “sessioni di sorveglianza” sono un po’ ripetitive e il finale avrebbe potuto essere meno veloce, con qualche approfondimento sul movente e sulle relazioni fra i vari personaggi coinvolti. Un’altra cosa che risulta poco credibile è il non rendersi conto fino da subito (ma avere bisogno di vedere “Psyco”) che salire le scale con un vassoio di cibo probabilmente significava che al primo piano c’era qualcuno a cui portare da mangiare.

Complessivamente comunque il romanzo è abbastanza piacevole da leggere e l’alternarsi dei pensieri di uno dei personaggi con il racconto in prima persona del protagonista risulta ben riuscito.

Il linguaggio è corretto (a parte pochissimi refusi/imprecisioni) e questa è una cosa da sottolineare perché non sempre gli ebook self lo sono (ma qst forse non è un e-book self?)

Link all’acquisto

Cartaceo Photocity Edizioni
Ebook UltimaBooks

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

undici − 5 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »