Crea sito

Intervista a Cristina Siracusa

Intervista a Cristina Siracusa, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

cercaminelleparolechenontihodetto ebook

Racconta la tua esperienza come autore
Ho sempre avuto molta fantasia e la voglia di mettere per inciso le mie storie ed idee. Anche quando terminavo di studiare, scrivere era rilassante e divertente ed inoltre mi permetteva e mi permette di entrare in contatto con il mio vero io, di esplorare i miei pensieri più profondi e di conoscermi. Non è da tutti avere un simile rapporto con se stessi, a volte ci si sopporta appena e si esige il massimo da sé, senza mai comprendere appieno i propri sentimenti, limiti e la complessità del proprio essere, spesso si vive solo per assomigliare a qualcun altro, per incarnare un modello. Chi invece capisce fino in fondo il proprio essere ed ha un mezzo potente per farlo (come ad esempio l’amore per la scrittura) fa di tutto per difendere la propria preziosità interiore. Questa è la mia esperienza, di partenza, come autrice. Un’esperienza molto intimista!

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Ciò che ispira maggiormente il mio modo di scrivere è la realtà. Sono interessata a dire la verità senza mezzi termini! Raccontare gli aspetti più sconcertanti delle situazioni, di situazioni vere o verosimili, di fatti riscontrabili nella realtà e nella società odierna, di atteggiamenti facilmente rintracciabili e osservabili nel mondo che ci circonda, a cui magari non facciamo molto caso, perché diamo per scontati certi cliché, che in realtà non dovrebbero esserlo e dovrebbero quanto meno farci riflettere.

Parla della trama del tuo libro
“Cercami, nelle parole che non ho detto” è la storia di Sabina, una ragazza che vive nell’entroterra siciliano, in un paesino molto piccolo e dalla mentalità ancora arretrata, che sicuramente condiziona la sua esistenza. Tra amori, amicizie e delusioni, la ragazza si dibatte in un piccolo mondo chiuso sempre pronto ad additarla e giudicarla, mentre lei deve fare le esperienze necessarie alla sua crescita. In questo clima ella incontra l’amore bugiardo, quello che pretende e strappa e nulla dona. Un amore da vivere nel silenzio dei propri anni giovanili e da archiviare con fatica quando tutto finisce… Ormai donna e con un bel po’ di esperienze alle spalle, Sabina conoscerà un significato più profondo della vita e dell’esistenza, quando lavorerà in un centro di accoglienza per profughi africani.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
A dire il vero “Cercami, nelle parole che non ho detto” seppur non sia un romanzo strettamente autobiografico, risente molto di esperienze di vita vissuta. Per cui il carattere della protagonista rispecchia moltissimo il mio modo di pensare, agire ed essere nella realtà.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Sicuramente la mia scrittura non appartiene al genere fantasy, potrebbe avere alcuni tratti del giallo, del rosa e del noir, talora fusi insieme. Non è un genere specifico e può essere definito quasi documentaristico e di denuncia, anche se in formato romanzesco.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Attualmente sto scrivendo un romanzo che ha a che fare con la vita di coppia e tutte le verità e difficoltà spesso nascoste che l’impegno di una vita a due nasconde, al di là del sogno e dell’illusione a cui ci si affida quando si decide di impegnarsi in un rapporto a due. Ma questo non è l’unico argomento su cui verte il mio nuovo romanzo, attualmente in revisione, esso si occupa anche del delicato problema della giustizia, su quanto sia difficile stabilire la colpevolezza o l’innocenza di una persona rispetto ad un reato. E quanto sia labile il confine tra innocenza e colpevolezza come anche tra bene e male, giusto e sbagliato…

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Sicuramente di non lasciarsi spaventare dagli ostacoli in questo campo e di perseguire i suoi scopi senza badare a cosa va di moda scrivere e cosa chiede di leggere il pubblico. Se scrivere è il tuo sogno, esso prevarrà sopra ogni difficoltà e pensiero negativo. Fare ciò che ci fa stare bene, anche senza un riscontro positivo immediato, è sempre un investimento!

Link all’acquisto – Lulu.com

 

 

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

cinque × 1 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »