Crea sito

Cercami, nelle parole che non ho detto

cercaminelleparolechenonhodetto
Cover Cartaceo
cercaminelleparolechenontihodetto ebook
Cover Ebook

Cercami, nelle parole che non ho detto di Cristina Siracusa

Link all’acquisto

Lulu

Trama

Paesaggi rurali e solitari, stradine tortuose e dissestate, gente semplice, questo il paesino chiuso dove Sabina compie il suo percorso di vita e di personale riflessione, che inizia dal momento in cui Marta, la sua più cara amica, le porta via l’unico amore della sua vita. Sola contro il mondo rinuncia a tutto, tentando di procurarsi il piacere e la felicità unicamente col suo corpo. Alla fine anche Massimiliano la deluderà ad un passo dall’altare. Vero, c’è Alfredo che, nella sua seppur effimera presenza, c’è sempre stato, ma non sarà solo l’ultimo pretesto per credere ancora in qualcuno?

Biografiacristinasiracusa

Cristina Siracusa nasce a Ragusa nel 1981. Consegue un diploma tecnico, ma poi si laurea in Comunicazione nel 2009, nella facoltà di Lettere e Filosofia a Catania. Oggi è sposata e vive a Gela, dove ha collaborato per tre anni con Vision, un mensile di attualità, cultura e spettacolo. Inoltre ha curato per due anni una rubrica letteraria riguardante diversi autori emergenti in Clap Bands, un blog che si occupa principalmente di nuove tendenze musicali e della promozione di gruppi e singoli musicisti. Le passioni di Cristina, oltre alla scrittura, sono la lettura, le mostre di fotografia, il cinema e i viaggi. Nel 2011 ha condotto un reportage a Londra per il mensile Vision, alla ricerca di vasi e altri reperti appartenenti alla Sicila e in particolar modo alla città di Gela, ma esposti nel National Bitish Museum. Legge di tutto, anche se ha una propensione per la narrativa nonfiction. Ed è proprio la realtà, con le sue contraddizioni, che la ispira e che vuole rappresentare, cogliendone le sfaccettature più sconcertanti. “Cercami, nelle parole che non ho detto” è il suo romanzo d’esordio e nonostante non sia strettamente autobiografico, risente molto di esperienze di vita vissuta. Qui descrive il percorso di vita di una ragazza come tante che si dibatte tra l’idea dell’amore ideale, quello che accoglie, consola e ama al di sopra di tutto, e passioni imperfette che fanno vivere ad un ritmo più accelerato, ma che poi lasciano il vuoto dentro. Importanza viene data al luogo, un paesino dell’entroterra siciliano che, nella sua organizzazione e con le sue credenze e convenzioni, inevitabilmente condiziona la vita della protagonista che si barcamena tra lavoro, sentimenti, università, emozioni e riscontro con la realtà. Da sempre interessata alle tematiche riguardanti il ruolo della donna nella società “Il tocco del padrone” è la seconda opera dell’autrice. Essa indaga il mondo delle baby-squillo visto attraverso gli occhi di una ragazzina che, inizialmente soggiogata da un uomo più vecchio, sceglie volontariamente la strada della prostituzione a partire dalla spasmodica ricerca del piacere e di emozioni sempre più forti. L’idea nasce dai fatti di attualità, dalla voglia di indagare nella mente di molte giovani donne disposte a vendere il proprio corpo dietro un compenso strettamente materiale. Se ciò infatti è facilmente spiegabile per donne le cui condizioni economiche sono precarie e che, nella maggior parte dei casi, vengono costrette, non lo è altrettanto per ragazze di “buona famiglia”, che conducono una vita normale. Guardare pellicole e approfondire notizie riguardanti tale argomento, l’ha spinta in seguito a scrivere questa storia. Ciò che ne è venuto fuori è che nella c! aparbietà di molte ragazze disposte a vendersi per ottenere lusso e ammirazione, c’è molta fragilità interiore, magari dei genitori assenti e, al solito, la tv: sovrana baby-sitter che, fin dalla più tenera età, inculca la dittatura dell’essere sexy e appetibile ad ogni costo. E da qui si giunge ad un altro argomento molto caro all’autrice, ovvero la finta libertà che la donna occidentale, in una società ancora ben lungi da un regime di parità dei sessi, è convinta di avere ottenuto e ostenta ovunque con il proprio corpo. Senza rendersi conto che non fa altro che assecondare i canoni stabiliti da una società ancora profondamente maschilista, passando da una sottomissione repressiva, riscontrabile in un passato non molto lontano, in cui l’uomo era “padre-padrone” ad un’altra sottomissione in cui la donna deve obbligatoriamente incarnare certi canoni comportamentali (essere sexy e disinibita), sacrificando e mortificando le proprie capacità intellettuali e soprattutto il diverso sentire precipuamente femminile, che viene comu! nemente ritenuto una debolezza da reprimere, quando invece dovrebbe essere esaltato come un valore, capace di dare un contributo prezioso ad una società altrimenti sterile ed asfittica. Tra i viaggi condotti dall’autrice, Parigi è rimasta particolarmente impressa nella sua memoria, tanto da ricorrere in entrambi i romanzi. In “Cercami, nelle parole che non ho detto” l’ambientazione parigina riguarda soltanto due capitoli e qui rappresenta il superamento degli orizzonti isolani da parte della protagonista che, fuori dai confini della sua terra, può guardare il mondo da un’altra angolazione, ma è grazie a questo viaggio che ella capisce quanto sia in realtà legata alle sue origini e quanto sia autentico l’amore per questa terra così anti progressista, tanto da generare in lei sentimenti contrastanti di rifiuto e viscerale attaccamento, che sfociano infine nella decisione di non abbandonare la sua Sicilia, occupandosi qui dell’accoglienza dei profughi africani. Ne “Il tocco del padrone” Parigi riguarda invece l’ambientazione principale della storia e qui rappresenta la metafora di un’atmosfera aristocratica ed elegante che spesso cela retroscena violenti e sistemi corrotti. Due mondi apparentemente lontani, ma che si specchiano continuamente l’uno nell’altro.

Profilo Facebook
Pagina Facebook
Google+

Formato Libro: Cartaceo e Ebook
Casa Editrice: self publishing con lulu
ISBN: 9781291532135
Numero Pagine: 400
Prezzo: Cartaceo 17,96 / Ebook 3

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

10 + diciannove =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »