Crea sito

Intervista a Enrico Santodirocco e Martina Carminetti

Intervista a Enrico Santodirocco e Martina Carminetti, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autoreondadisangue
La scrittura è stata una scoperta tardiva e inaspettata per noi. Da sempre abbiamo nutrito una passione per la narrativa in tutte le sue forme, ma si trattava di una realtà che subivamo passivamente, assorbendo come spugne le emozioni che essa regalava. Soltanto più tardi, dopo diversi riconoscimenti nel mondo delle recensioni e delle fan-fictions, ci siamo convinti a compiere il grande passo e a diventare attori protagonisti, entrando nel grande teatro dell’editoria. E’ così che è nata la nostra opera d’esordio, “Onda di Sangue”.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Le nostre passioni, la vita quotidiana, la fantasia. Abbiamo deciso di scrivere il libro che avremmo voluto leggere. L’epica, il mondo orientale, la narrativa classica e quella a fumetti sono le lenti con le quali abbiamo filtrato la realtà alla quale abbiamo attinto.

Parla della trama del tuo libro
Le vicende narrate nel nostro romanzo fantasy “Onda di Sangue” si svolgono su Marte, un pianeta del colore del sangue, dove prestigio e potere sono prerogativa dei forti e degli audaci. A capo dei suoi cinque troni siedono i migliori guerrieri, dopo aver dimostrato il proprio valore nella Gabbia dei Re, un’immensa fortezza-arena sita al centro del pianeta. Legati nella vita e nella morte dal Vincolo di Reciprocità, i sovrani guadagnano immortalità e arcani poteri, per governare i propri regni con polso e fermezza. In tale contesto agiscono i personaggi principali: i due fratelli Alexander e Olbios, i quali, privi del sostegno e della guida dei propri genitori, dovranno tentare di sopravvivere alle avversità della vita, e Dorea, la giovane guerriera scarlatta, orfana dal passato misterioso, che insegue la vendetta ed è disposta ad immolare sul suo altare quanto di più prezioso ha.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
Indubbiamente. Loro rappresentano le nostre debolezze, le nostre aspirazioni e talvolta la valvola di sfogo alle nostre frustrazioni.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Non abbiamo una predilezione per un genere in particolare e intendiamo esplorare l’arte dello scrivere in tutte le sue sfaccettature.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
I progetti sono tanti. Quel che è certo è che l’universo di Onda di Sangue ci farà compagnia ancora a lungo.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Di credere nei propri sogni e di non svalutarli, affidandoli a case editrici a pagamento, perché esistono possibilità più gratificanti e rispettose della creatività di un autore.

Link all’acquisto

Edizioni Il Ciliegio

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

18 − due =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »