Crea sito

Intervista a Maria Clelia Pasquinucci

Intervista a Maria Clelia Pasquinucci, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autore
Non saprei da dove iniziare… comunque, ho scritto il mio primo libro “Mia madre è la luna” un racconto quasi autobiografico, nel 2008 con la Prospettivaeditrice, esperienza negativa…! A luglio del 2014, la casa editrice MonettiRagusa ha pubblicato il mio secondo libro “Sophì… come un tocco di farfalla” Non ho molta esperienza come autrice, posso dire che quando inizio una mia opera, /è così che si chiama…?!) come ogni autore sono piena di gioia e di speranza e quando l’affido ad una casa editrice mi fido…!

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Non lo che cos’è che mi ispira, so che sin da ragazzina mi piace trasferire su un foglio i miei pensieri, le mie riflessioni, le mie poesie, è come entrare in me stessa, nell’anima e cercare, trovare e portare fuori, non so se definirlo istinto o è un qualcosa che è mio che mi appartiene nell’intimo. So di avere un modo particolare di scrivere, quasi adolescenziale a detta di persone che hanno letto i miei libri e in tutta sincerità, non so se è un bene o un male, non sono così intellettuale da capire certe definizioni di esperti lettori, ma credo, con onestà, che la definizione mi appartenga…

Parla della trama del tuo libro
E’ la storia di una scrittrice napoletana, di nome Sophì, una quarantenne, che dopo l’ennesima delusione decide di fare un viaggio in Tibet. A Lhasa incontra un giovane uomo, le piace e insieme raggiungono il lago di Namucuo, il lago degli Dei ed è lì, sulle rive del sacro lago che incontra una misteriosa donna.. che piano piano, giorno per giorno sa guadagnarsi la fiducia di Sophì che si lascia guidare come una bambina in una avventura meravigliosa, magica..

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
Si, Sophì è ciò che io sono, ho affidato a lei la mia esperienza interiore, il mio mondo onirico, a cui do molta importanza, ho affidato a lei le mie riflessioni sulla vita.. Sophì è la voce della mia anima

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Non saprei, per ora scrivo ciò che sento, come se seguissi un input, però ho notato con piacere che ho scritto una piccola parodia su Biancaneve e i sette nani per partecipare a “Riflessi allo specchio” e la trovo bellissima e con grande stupore mi sono accorta che ho scritto la parodia seguendo lo stesso imput naturale con cui ho scritto il libro..Lo stupore nasce dal fatto che il libro parla di un cammino interiore e il racconto di Biancaneve è una parodia

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Progetti per il futuro… mi aspetto come ogni autore che il mio libro venga letto e poi mi lascio trasportare come una foglia sulle acque di un fiume… non posso far altro

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Ho troppa poco esperienza per poter consigliare qualcosa ad un autore esordiente.. in verità, avrei io stessa bisogno di sinceri consigli… Grazie per il tempo che mi avete dedicato Maria Clelia Pasquinucci

Link all’acquisto MREditori

Related Post

One commentOn Intervista a Maria Clelia Pasquinucci

Leave a reply:

Your email address will not be published.

15 − otto =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »