Crea sito

Recensione di Cristiana Verazzo

risonanzeLe risonanze della Folgore di Irma Panova Maino

Ogni volta che apro un libro mi chiedo quale avventura sto per vivere, già, perché mi butto a capofitto in qualsiasi lettura vado ad approcciarmi.
L’immersione è quasi sempre totale, senza riaffiorare in superficie neanche per una minuscola molecola d’ossigeno. Affondo in apnea tra le pagine e ne emergo solo quando sono satura della magia di cui sono intrise.
Le letture sono varie, ma, soprattutto al momento, la mia predilezione verte su tutti i generi e sottogeneri del fantasy e la recensione che vado a presentarvi oggi riguarda un libro stile urban che è il terzo di una serie: Le Risonanze della Folgore.
Quanti di voi hanno letto o sentito parlare delle Cronache dal Mondo Parallelo? Bene, con Le Risonanze della Folgore arriviamo alla terza parte di questa saga urban fantasy che mi ha totalmente rapita.
Semplice nella sua struttura per facilitarne la comprensione anche ai lettori che non ‘masticano’ fantasy, questa terza parte è per me la migliore di tutte, vuoi perché preferisco il vampiro Ryan come personaggio maschile, ma soprattutto per la protagonista femminile, un’elfa antica dal sangue puro: Elsphet.
La caratterizzazione della razza elfica, enfatizzata dal potere intrinseco in ogni creatura correlata alla natura, ci mostra una stirpe tanto antica quanto snob e superiore. Freddi, scostanti, i migliori di tutti, ma anche molto più umanamente emotivi di quanto li abbiamo visti.
Per motivi relativi a coalizioni tra razze, i due sono ‘invitati’ a sposarsi, ma nessuno appare entusiasta della scelta imposta, con un principe vampiro che fa di tutto per umiliare la creatura elfica verso la quale nutre un odio e un disprezzo inspiegabili.
La nostra autrice, Irma Panova Maino, tesse abilmente questa tela fantasy aggiungendoci sprazzi d’amore e cattiveria, arricchendo il tutto con quella trama gialla che t’incolla alla lettura dall’inizio alla fine.
Niente accade per caso quando c’è di mezzo il ‘filo rosso’ che determina il destino, nemmeno ai due più improbabili coniugi nel nostro mondo, conosciuto o nascosto, o meglio ancora parallelo.
Una storia godibile, chiara e netta, nella quale non esistono sfumature, solo personaggi con personalità forti e ben delineate che agiscono con la coerenza tipica della razza di provenienza, senza alterarne la realtà virtuale tramandataci dal passato.
Penna superba quella di Irma Panova Maino, che ci delizia per l’ennesima volta con una storia davvero intrigante, travolgente e che ti porta a chiedere: ma la quarta parte è pronta oppure no?

Consiglio a tutti l’intera saga composta da: Scintilla Vitale, Il Gioco del Demone e Le Risonanze della Folgore e ricordate che è solo la fantasia a farci vivere un sogno… nient’altro può.

 

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

uno + dodici =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »