Crea sito

Recensione di Irma Panova Maino

Donne come sopravvivere è un manuale in realtà rivolto all’universo maschile, in cui vengono spiegati, in modo ironico, i vari passaggi e gli errori comuni che solitamente gli uomini commettono quando approcciano il genere femminile.

Quindi il titolo, anch’esso velato di sarcasmo, è inteso non tanto come una serie di consigli pratici per permettere alle donne di comprendere il complesso panorama maschile, ma esattamente il contrario, in quanto pare decisamente più difficile, per quest’ultimi, entrare nei meccanismi mentali di una donna.

“Le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese”. Con questa citazione di Oscar Wilde inizia questo manuale di sopravvivenza, affrontando, passaggio per passaggio, le varie situazioni in cui normalmente si vengono a trovare le persone quando interagiscono fra di loro.

A partire dall’incontro casuale, in cui scatta la prima scintilla d’interesse, proseguendo per il primo appuntamento e il conseguente eventuale secondo, approdando al fatidico momento in cui le anime pensano di aver trovato il proprio gemello interiore, per finire con quelle che sono le classiche idiosincrasie dei rapporti di coppia.

In queste centoquaranta pagine vengono sottolineati i difetti di quel mondo femminile che, uscendo dalla crisi femminista, si trova a dover affrontare una società in cui viene dato, apparentemente, più spazio alle donne di quanto non sia accaduto in passato, lasciando comunque intendere che la psicologia femminile, quando si tratta di avere a che fare con un uomo, non è affatto cambiata.

L’impronta squisitamente femminile dell’autrice, per quanto prenda simpaticamente in giro l’uomo, visto come la vittima delle macchinazioni femminili, in realtà esprime quello che è un viaggio interiore in cui molte donne possono riconoscersi.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

20 + 16 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »