Crea sito

Recensione di Andrea Leonelli

Libro che definirei psycho thriller con dentro molto paranormale e un po’ di splatter. In pratica, ce n’è per molti gusti. E’ la storia Michelle, una giovane e bella ragazza che viene perseguitata da eventi strani e, il più delle volte, anche molto spiacevoli. Tutto inizia quando decide di dare la sua tesi su una serie di inspiegabili omicidi e sparizioni: prima perde l’amico del cuore che amava e dal quale era riamata senza che mai nessuno dei due avesse trovato il coraggio di dirlo all’altra, assieme alla “quasi morte” e successiva sparizione anche del fratello di lui. Il libro ne parlerà abbastanza approfonditamente. L’apparizione dello strano Claudio, il fratello della sua insegnante, la vita “movimentata” della madre, ricca imprenditrice e la persecuzione di strani incubi e malesseri anche durante il giorno. A causa, e durante le ricerche per la sua tesi, si imbatte in strane connessioni fra magia e omicidi. Tutto questo dirotta non poco le attenzioni del/dei colpevoli nei suoi confronti dall’averla devota alla loro causa al suo “sacrificio”. Il provvidenziale ritrovamento del suo cellulare da un passante porterà l’Ispettore Zecchi, incontrato da Michelle in un’altra sfortunata occasione precedente, a salvarle la vita nell’attimo “esatto” in cui ci si aspetta che arrivi la cavalleria. Poi da questo punto in poi Il mistero viene svelato durante la narrazione, ma attenzione, non è finita…
Scritto bene, con uno stile che cambia di tempo da “contemplativo” a “frenetico”, con altrettanti cambi di punto di vista, rende particolarmente bene nelle descrizioni delle scene oniriche con questa atmosfera veramente ben resa. Si incontrano alcuni rari refusi che non disturbano la lettura ne la godibilità del libro.
I colpi di scena non sono rari e il parlato ed il “narrato” hanno un linguaggio a tratti anche crudo e di forte impatto.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

18 − sedici =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »