Crea sito

Intervista a Gaetano Manna

Intervista a Gaetano Manna, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autore
Tutto è partito con l’idea di scrivere qualche pagina di riflessioni sulla vita degli internati nei manicomi criminali ed ho finito per raccontare una storia che mi ha condotto a vivere un’esperienza straordinaria e indimenticabile. La storia è come se si fosse impossessata della mia capacità di ragionare e mi avesse condotto a scrivere una vicenda con tanti risvolti accaduti al protagonista: Antonio Nastasi.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Il desiderio di giustizia e di amore presente in ogni uomo. Solo che in molti uomini è sepolto sotto spessi strati di egoismo.

Parla della trama del tuo libro
Sono due storie parallele che si intrecciano e una, anche se passata, modifica irrimediabilmente l’altra. Parla Dio come alcuni uomini riescono a tollerare esperienze indicibili, rimanendo integri nel corpo e nella psiche. Questo è quello che capita ad Antonio, internato per quasi 50 anni in un manicomio criminale. La sua vita però cambierà improvvisamente quando un nipote nipote sconosciuto riesce a farlo uscire da quell’inferno e lo porta nella sua casa. Il resto però non ve lo racconto.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
Direi proprio di si. Antonio e Roberto sono parti di me.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Prediligo racconti avvincenti, che mi prendono emotivamente e mi fanno vivere tutta una serie di emozioni. Il mio racconto porta il lettore a vivere una serie di emozioni diverse. Non ti lascia tranquillo. Scuote la coscienza e ti interpella nel tuo profondo.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Un altro racconto. Mi piace raccontare esperienze. È straordinariamente bello.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Di affidarsi alla penna senza stare troppo a pensare. Sarà il cuore a guidarlo.

Link all’acquisto – Amazon

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

uno × cinque =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »