Crea sito

Recensione di Andrea Leonelli

Il libro di Nadia è una piacevole sorpresa.
Una favola moderna con tanto di lieto fine (si esistono ancora), ben scritto, accattivante, leggero per quanto a momenti un po’ drammatico
La storia di una ragazza innamorata follemente di un ragazzo che si prende gioco di lei. Poi fra loro accade, per scommessa, un tragico inconveniente.
Da li discussioni, litigi, pianti, bassezze da parte dei genitori di lui che la vorrebbero fare abortire
Lei tiene il bambino anzi la bambina, Angelica e riesce pure a finire la scuola con l’aiuto della famiglia, dei professori e dell’amica.
Alla fine, lui pentito torna e si inizia a formare la famiglia. Accolti dai genitori di lei (lui era stato cacciato dalla ricca casa dei suoi), lui trova lavoro presso uno zio, per mantenere la famiglia che sta diventando ogni giorno anche più sua.
Infine le chiede di sposarla e per concludere veramente in bellezza i genitori di lui tornano sulle proprie decisioni riaccogliendo tutti in seno ad una nuova grande famiglia nata attorno ad una bimba che sembrava destinata ad avere una triste storia.
Lo stile è scorrevole e l’attenzione rimane focalizzata sulla storia e i personaggi, ben delineati.
Il sapore rimane quello della favola nonostante alcune situazioni non esattamente fiabesche. Ma la semplicità e la freschezza ne fanno davvero un buon lavoro che si fa leggere in un lampo.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

10 + 4 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »