Crea sito

Recensione di Irma Panova Maino

La storia di Laura e Luca è la classica situazione in cui si vengono a trovare due adolescenti che incappano in responsabilità più grandi di loro. Tuttavia non è solo questo. Non c’è solo una lei che rimane incinta e un lui che si rifiuta di prendersi le proprie responsabilità, per poi tornare sui propri passi. Angelo (in)desiderato è il lento, ma sapiente snodarsi di sentimenti che, partendo aggrovigliati su se stessi, si dipanano fino a divenire una storia d’amore con un lieto fine atteso fin dalla prima pagina. Ma sono gli occhi degli adulti che possono cogliere ogni minima sfumatura, la più tenue pennellata su questa vicenda che ha il sapore del reale. Solo chi ha già vissuto e ha già percorso un sentiero irto, come quello raccontato, può comprendere fino in fondo il processo doloroso ed intenso che porta la protagonista a compiere determinate scelte, fino al perdono finale. Angelo (in)desiderato è un libro ben costruito, scorrevole, tenero e delicato e conduce il lettore, pagina per pagina, a vivere con un sorriso questa storia d’amore.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

5 − 3 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »