Crea sito

Intervista a Roberto Monti

Intervista a Roberto Monti, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autoreInchiostroinlibertà
Ho sempre provato attrazione per le parole. Diventare autore è stato quindi un passo naturale man mano che conoscevo il bianco della pagina. Scrivere per me è creare un ponte fra istinto e logica dove le pulsione dell’uomo si definisco e, nel farlo, si rivelano nuovamente a chi le legge. Tutti dovrebbero scrivere, non per essere scrittori ma per sentirsi liberi.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Ascolto musica jazz e blues quando scrivo, e sicuramente il flusso delle note condiziona la mia stesura. La musica mi porta quindi a concepire la scrittura come una melodia composta da lettere allineate in armonia fra di loro. Per i contenuti mi ispiro a quello che vedo e che ascolto quando sono in strada.

Parla della trama del tuo libro
“Inchiostro in libertà” è un percorso che parte dalle definizioni di parola, scrittura e tempo; per poi coinvolgere il lettore ad una analisi intima e successivamente del mondo che lo circonda. Si tratta di una raccolta di testi scritti negli ultimi cinque anni, rivisti e riorganizzati in questo percorso che vuole essere testimonianza di ciò che per me è la scrittura, inchiostro in libertà appunto.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
In questo libro ho cercato di trovare un giusto equilibrio fra il sentimento e la razionalità che mi governano. Una volta trovato questo accordo, ho limato il più possibile me stesso dai testi per lasciare ampio respiro al lettore, coinvolgendolo in prima persona dandogli spunti per ricordare se stesso.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Come ti dicevo prima, mi piace spaziare. Attualmente ho concluso una raccolta di racconti sulle scarpe. Sono racconti di fantasia, totalmente slegati dalla costruzione e dalle tematiche di “Inchiostro in libertà”. Nel frattempo sto ultimando “The beginning” con il mio socio grafico Dr.Cream, e ho un paio di altre idee che sono lì a riposare. Insomma, lavorare a più progetti contemporaneamente mi tiene sveglio.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Da qualche mese ho aperto il portale Autopubblicati, all’indirizzowww.autopubblicati.com. Voleva essere il luogo dove inserire e pubblicizzare i miei libri, ma, appena messo online, sono stato contattato da alcuni ragazzi interessati al mio progetto. Così da ottobre, Autopubblicati cambierà volto e diventerà una piccola libreria. Sono molto contento di questo. Il nostro intento è quello di proporre un’alternativa di qualità al mercato attuale e, perché no, magari anche essere contatti da case editrici che abbiano voglia di mettersi anche loro in gioco con uno dei nostri libri.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Che cosa consiglierei ad un autore esordiente? Di divertirsi, il resto verrà.

Link all’acquisto
Autopubblicati.com

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

cinque × 3 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »