Crea sito

Intervista a Irene Milani

Intervista a Irene Milani, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autoreIlritratto
Ho iniziato a scrivere quasi per caso, per sfida, ma non volevo far leggere niente a nessuno; poi, col tempo, affinando la tecnica e riducendo gli aspetti autobiografici ho iniziato a chiedere a pochi (ma buoni) un giudizio sui miei scritti. La spinta decisiva alla pubblicazione è arrivata quando ho conosciuto una persona che stava per pubblicare e che mi ha incoraggiata a tentare.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Quando ho un’idea, un personaggio, una storia in mente seguo molto l’istinto, difficilmente pianifico le vicende; mi lascio guidare, seguo l’ispirazione. L’unico aspetto che richiede approfondimento è il contesto storico-geografico in cui scelgo di ambientare la storia.

Parla della trama del tuo libro
Il libro affronta il difficile legame tra due adolescenti trentini, Isolde e Tristan, che a oltre sessant’anni dopo la conclusione della seconda guerra mondiale si trovano a dover fare i conti con odi e rancori tra le loro famiglie. Si parla quindi sia di tematiche più adolescenziali (l’amore, l’amicizia, la maturità) ma vengono approfonditi anche aspetti legati alla storia recente del nostro paese.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
Per alcuni aspetti si, per altri forse sono io che vorrei assomigliare a loro dal punto di vista caratteriale.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
In genere mi piace raccontare storie d’amore ma ambientandole in luoghi o periodi storici differenti, cercando di approfondire aspetti socio-culturali o temi d’attualità.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
La vicenda narrata nel romanzo si chiude con un finale che lascia aperte molte possibilità: già prima di proporre all’editore il manoscritto avevo già scritto un seguito e mi piacerebbe vedere pubblicato anche questo.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Non mollare, se si è convinti del valore delle proprie qualità. Non scoraggiarsi ai no, ai giudizi negativi ma essere anche consapevoli dei propri limiti e cercare sempre di migliorarsi.

Link all’acquisto – Amazon

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

8 − 1 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »