Crea sito

Recensione di Renata Morbidelli

Crepuscoli di luce di Andrea Leonelli. Recensione di Renata MorbidelliCrepuscoli di luce

La silloge Crepuscoli di luce di Andrea Leonelli è paragonabile a una sinfonia che va ascoltata ad occhi chiusi e in silenzio per permettere alle note di entrarti nell’anima e toccarne le corde più profonde. Nella prima parte, prospettive dal passato, le note vibrano così forte da sconquassare l’anima e costringere chi ascolta (legge) a prendere un bel respiro, tanto sono profonde e intense le emozioni. “Sentì il dolore nella musica e si alzò dal pianoforte”, cantava Dalla e, allo stesso modo, di fronte a certi versi ci si deve fermare, respirare e lasciare che le note-parole entrino nel cuore e lo tocchino fino quasi a graffiarlo, pizzicarlo ed a farlo vibrare a sua volta di altre note che, seppur diverse, vanno a intersecarsi, in armonia con quelle del compositore-poeta. Il suo dolore sfiora quello di chi legge e lo rende puro, nudo, tremendo e bellissimo nella sua essenza. In questa parte è come se si osservasse il sole che muore colorando il cielo di arancio e di viola fino a giungere al blu della notte. Nella seconda parte, prospettive al futuro, è come se nella partitura ci fosse un cambio di tonalità. Da “minore” l’accordo diventa “maggiore”. Anche se il sottofondo resta malinconico, il tema si sviluppa e trova note di speranza. Alcune liriche, risuonano della passione che solo un uomo profondamente innamorato può provare per la propria compagna. La sua presenza, liquida e sensuale, si fa a volte lacrima e nostalgia nei momenti in cui lei, fisicamente distante, non può essere abbracciata. I colori che prima erano decisamente cupi, in questa parte si fanno decisamente più delicati e luminosi. È un po’ come se ci affacciassimo al crepuscolo mattutino. Nel cielo, sonnecchianti, ci sono ancora le ultime stelle, ma timidi, all’orizzonte, si distendono già i primi raggi di sole che venano il blu di pagliuzze dorate.

Link all’acquistoEdizioni Esordienti Ebook

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

20 − cinque =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »