Crea sito

Recensione a L’alba del Sacrificio

Recensione a L’alba del Sacrificio di G.C. Ibba, a cura de “Il Mondo dello Scrittore”

L’alba di un nuovo genere: il New Gothic.l'alba del sacrificio

Il secondo libro di Giancarlo Ibba, ”L’alba del sacrificio”, è decisamente un horror thriller, ma non solo, che miscela sapientemente gli elementi che caratterizzano questi generi, arricchendoli di sfumature solitamente inconsuete per molti lettori nostrani.
Primo di essi è l’ambientazione in cui si svolge la vicenda: un paese immaginario, Solus, che da tempi antichissimi ospita, non notati, gli ultimi rappresentanti di una antica popolazione i cui appartenenti continuano a praticare riti di un culto altrimenti dimenticato.
Le descrizioni degli ambienti che, nel caso di questo libro, diventano a volte un virtuosismo dato la complessità di certe location.
Poi, il folclore locale che viene miscelato dall’autore con atmosfere da brivido, nelle quali gli avvenimenti si susseguono a ritmo serrato coinvolgendo il lettore in macchinazioni sovrannaturali e inseguimenti inarrestabili.
Inoltre, c’è un libro dentro il libro, una specie di “lettura matrioska”, espediente attraverso il quale, Ibba, ci illumina su avvenimenti precedenti che hanno condotto i protagonisti, oggi, a trovarsi in quelle situazioni pericolose attraverso cui si dipana la storia.
Oltre al sovrannaturale viene inserito, nel contesto della narrazione, anche un pizzico di fantascienza, ottenendo così una nuova sfumatura narrativa.
I protagonisti sono ben delineati e lo stile è accattivante, arricchito da molte “citazioni” seminascoste, che il lettore può divertirsi a individuare. Il libro, in certe parti decisamente crudo e crudele, ha decisamente le caratteristiche dell’horror, ma sono talmente tanti gli ingredienti e così ben miscelati che definirei questo stile New Gothic, anche per i richiami alle atmosfere cupe di una certa letteratura classica mai dimenticata.
Sicuramente un’ottima opera, un libro composito e coinvolgente, così avvincente che è stato per me, un dispiacere lasciarlo nei momenti in cui ho dovuto sospenderne la lettura.

Andrea Leonelli

Link all’acquisto

Amazon

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

13 + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mobile Sliding Menu