Crea sito

Le novelle della mezzanotte

LE NOVELLE DELLA MEZZANOTTELe novelle della mezzanotte di Marco Guarona

Link all’acquisto

IlMioLibro.it

Trama

Le “novelle della mezzanotte” sono espressione delle diverse fonti di ispirazione dell’autore: le notti insonni, quando il silenzio popolato dal nulla conduce a ragionamenti tortuosi che alla prima luce del mattino si rivelano assurdi, inquinati dai fantasmi della stanchezza; i sogni, che interpretano in modo a volte fantastico, a volte grottesco, a volte sofferto le emozioni della giornata; i ricordi,che diventano momento di retrospezione e di reinterpretazione del passato; l’osservazione curiosa della gente, che rivela un mondo spesso divertente, a volte incredibile, e innescano voli di fantasia, facendo immaginare arbitrariamente vita e vicende di sconosciuti; infine l’estemporaneo bisogno di ricercare il bizzarro, come momento liberatorio dalla costrizione della realtà e della razionalità. Così, per citarne solo alcuni, nascono i personaggi grotteschi di Severino, ex ragazzo problematico, che interpreta la sua attività di becchino trattando i morti da vivi fino a perdere il senso della realtà; quelli romantici di Gianmarco, scrittore incompreso, e Fiorella, direttrice di un b&b con vocazioni artistiche, che trovano casualmente il modo per far riconoscere il proprio talento; quelli burleschi dei tre giovani perditempo che quasi per noia attaccano briga con un automobilista manesco e poi soccorrono un signore distinto in difficoltà che si rivelerà un criminale; quello crepuscolare di Demetrio, latin lover sul viale del tramonto che deve fare i conti con le ferite dell’età . La raccolta si chiude con pagine quasi demenziali, una matriosca di brevi racconti per esercitare il diritto alla libera espressione della fantasia.

BiografiaMarco Guarona

Sono nato nel 1949; maturità classica e laurea in ingegneria per cercare una formazione culturale più completa, una volta in pensione ho ripreso la passione della giovinezza: scrivere. Divido le giornate tra Torino e Andora alternando lo scrivere alla lettura, al gioco del bridge e alla cura di un piccolo orto e frutteto. Per me la vita quotidiana, così ricca di fatti e personaggi che parrebbero inventati se non fossero veri, è una inesauribile fonte di ispirazione: basta camminare con lo sguardo attento, mescolarsi alla gente per coglierne i discorsi, osservarne i comportamenti, ascoltare racconti degli anziani. Ma scrivere è anche un modo per liberare la fantasia e governare le proprie emozioni, e questi concetti si traducono nei romanzi e nelle novelle in una alternanza di ricordi, trasposizioni di esperienze personali o d’ altri, voli di fantasia indotti da situazioni colte per strada. Ho esordito nel 2011 pubblicando “La via delle spezie”, il mio primo romanzo; nel 2013 ho scritto il secondo romanzo, “Un delitto quasi perfetto” e la raccolta di novelle “Storie bislacche” cui sono seguiti nel 2014 un terzo romanzo, “Il dominio dei triangoli”, ora in fase di revisione, e nel 2015 una seconda raccolta di racconti, “Le novelle della mezzanotte.” In tutti i romanzi la trama ‘gialla’ è quasi un pretesto, spesso si prendono la scena vicende legate all’attualità del momento , i ricordi di esperienze vissute dai protagonisti,episodi di vita quotidiana, digressioni che talvolta risultano veri e propri racconti nel racconto. Sono in cantiere altri scritti, non solo appartenenti al genere poliziesco: alcuni segnano l’accantonamento temporaneo del genere giallo per un filone narrativo più rivolto alla vita reale e dipingono un quadro cinico del degrado dei rapporti famigliari e di quell’assenza di rispetto del prossimo e di scrupoli morali che paiono così diffusi nella società italiana del nostro tempo. In stesura anche qualche escursione nel campo del fiabesco e in quello del surreale per rispondere al gusto della sperimentazione, perché lo scrivere, oltre che rispondere alla voglia di comunicare, oltre che avere talvolta una funzione catartica, è anche spesso puro divertimento. Non poteva mancare una giovanile escursione nella poesia: “Anni 18” è una raccolta di versi scritti tra i sedici e i diciotto anni con l’ingenuità dell’adolescente che passa dall’emozione del primo amore, al dolore per la sua fine che muta in malinconia, alla ritrovata gioia di vivere.

Blog Personale
Profilo Facebook
Pagina Facebook

Formato Libro: Cartaceo e Ebook
Casa Editrice: selfpublished
ISBN: 9788891095602
Numero Pagine: 200
Prezzo: 11

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

uno × 4 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »