Crea sito

Gervasini Fabio

assecondandoilventoAssecondando il vento

Link all’acquisto

Twins-store

Sinossi

In una afosa estate romana, Claudio, Bianca e Angelo incroceranno le loro esistenze a causa di un incidente stradale che devierà la curva del loro destino per sempre. Claudio è un uomo intrappolato in un rapporto ormai logoro con Emma, la sua convivente; Bianca, fin troppo delusa dall’amore, cerca rivalsa nella carriera; Angelo, un vecchio ormai prossimo alla fine dei suoi giorni, vorrebbe riavvolgere il nastro della sua vita per tornare da Loly, il suo vero grande amore. I tre si scopriranno presto indispensabili l’uno per l’altro: tra Bianca e Claudio scoppierà una passione che li metterà alle corde, obbligandoli a fare scelte definitive, mentre tra Angelo e Claudio si aprirà un rapporto simbiotico che porterà il più giovane a essere l’unico testimone della vita del più anziano, il quale a sua volta diverrà per Claudio il maestro a cui rivolgersi per ogni decisione difficile da affrontare. In questo tempo fuori dal tempo e dal resto del mondo, i tre vivranno un’esperienza che li trascinerà nel fondo delle loro anime, per confrontarsi con i loro fantasmi e con se stessi. Proprio quando tutto sembrerà prendere il verso giusto però, Claudio scoprirà di aver vissuto una sorta di esperienza onirica, dove il tangibile e l’intangibile si fondono, scaraventandolo in una realtà alternativa che sconvolgerà per sempre la sua intera esistenza.

Biografia

Fabio Gervasini nasce a Roma il 1 ottobre 1967. Sin da bambino è affascinato dal mondo della parola e della gervasinicomunicazione, il riuscire a trasmettere un’emozione è il pensiero fisso intorno al quale gira la sua intera esistenza. Comincia a otto anni scrivendo la sua prima canzone e suonando la chitarra. Studia per tre anni ragioneria, materia che però non è nelle sue corde. Si diploma come perito elettronico, cosa che gli torna utile quando apre uno studio di registrazione tutto suo. Impara a suonare il pianoforte e soprattutto i sintetizzatori con i quali condivide ancora i suoi momenti migliori. Nel contempo, vista la sua intensa passione per la comunicazione, segue un master di psicologia applicata al lavoro e analisi transazionale nel quale si distingue come miglior allievo dell’anno. Inizia a lavorare presso aziende anche a carattere internazionale, dove trasmette e insegna ciò che ha appreso ad altri colleghi del settore vendite e procacciamento. Ma la passione per la musica è incontenibile, così decide di mollare tutto per dedicarsi completamente a quella forma d’arte. Sono anni bellissimi e ricchi di soddisfazioni. Il suo studio di registrazione va a gonfie vele, inizia collaborazioni anche con artisti di un certo rilievo e diviene direttore artistico per alcune importanti agenzie di spettacolo di Roma. Poi decide di concentrare tutti gli sforzi sul suo lavoro, sui suoi pezzi, stampando due cd, il primo di easy jazz e l’altro interamente strumentale. Per anni sottopone i suoi lavori a vari editori ricevendo anche proposte di pubblicazione che, però, non sono mai soddisfacenti da un punto di vista distributivo o promozionale. In seguito, si butta a capofitto in un progetto molto ambizioso: realizzare un intero musical con un corpo di ballo di ben 54 elementi. Scrive musiche e parole e riesce a metterle in scena al Teatro Olimpico di Roma e in altri teatri riscuotendo sempre un buon successo di critica e pubblico. Grazie a questo lavoro, riceve richieste di collaborazioni con nomi prestigiosi del mondo dello spettacolo che ben presto, però, si rivelano piccoli fuochi di paglia. Nel ’97 il suo produttore lo propone per Sanremo, ma quando i particolari sembrano definiti, alcuni “appoggi” vengono a mancare nel momento più importante. Fabio Gervasini prende lentamente coscienza che quel mondo dorato, in realtà, nasconde un lato oscuro che giorno dopo giorno lo sta consumando. Decide così di cambiare radicalmente vita trasferendosi a Tenerife, dove vive per oltre quattro anni. Sfruttando il suo lato creativo, inizia a disegnare e realizzare bigiotteria che poi vende in punti vendita all’interno di grandi hotel del posto. Il risultato è maggiore alle più rosee aspettative, in poco tempo prende in gestione anche un ristorante e un bar. Le cose sembrano andare per il verso giusto, fin quando l’attentato delle torri gemelle crea un vuoto turistico che in pochi mesi distrugge l’intera economia dell’isola. A gennaio del 2002 si trova costretto a rientrare in Italia, dove riprende a lavorare per aziende, sfruttando l’esperienza acquisita nella vendita. Ma la necessità che da sempre sente di comunicare, lo trascina davanti a un computer e inizia a scrivere piccoli racconti che posta su vari blog ottenendo sempre un’attenzione insperata. Apre anche un suo blog personale che chiude dopo un paio d’anni a causa del rilevante numero di commenti e richieste di collaborazione alle quali non può corrispondere a causa del poco tempo disponibile. Poco dopo trova un impiego come concierge in un hotel 4 stelle nel centro di Roma, dove ancora lavora. Il tempo a sua disposizione si dilata abbastanza da riuscire a fargli scrivere il suo primo romanzo: Assecondando il vento, pubblicato nel 2013 con l’editrice David and Matthaus. Attualmente ha terminato la stesura del suo secondo romanzo e ha scritto un piccolo racconto per un’antologia di storie d’amore distribuita in tutte le edicole di Italia. Sogna di far diventare la scrittura il suo lavoro, per potercisi finalmente dedicare completamente.

Blog Personale

Formato Libro: Cartaceo
Casa Editrice: David and Matthaus
ISBN: 978-88-98410-83-5
Numero Pagine: 170
Prezzo: 14,90

 

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

18 − 9 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »