Crea sito

Recensione di Daniela Vasarri

Eroi nel nulla di Paolo Fiorino

1

Questo libro di Paolo Fiorino cattura il lettore e lo riporta indietro ad uno spaccato di storia, che, se pur raccontata mille volte attraverso innumerevoli testimonianze, rimane  sempre attuale: la seconda guerra mondiale.

Il protagonista è Franco, un uomo comune che si trova, senza troppa convinzione, arruolato come giovane fascista nel corpo dei bersaglieri. E la bellezza risiede proprio nei primi capitoli che introducono un personaggio un po’ ingenuo, come forse lo erano i tantissimi chiamati al fronte, e ignaro di cosa davvero rappresentasse la guerra e il credo politico.

Franco, innamorato di Zelmira, la quale è in procinto di dare alla luce la loro primogenita, è spinto dal desiderio di godere della sua compagnia fino all’ultimo. Per questo, malgrado gli sia stata revocata la licenza, decide, in preda ad un colpo di testa, di non rientrare in caserma. Da quella disubbidienza la sua carriera militare subirà una svolta che lo farà maturare e rivalutare quelle poche convinzioni iniziali, ribaltando i concetti che gli erano stati inculcati da una politica esaltata in nome di ideali distruttivi. L’autore è abilissimo nel descrivere le battaglie, gli equipaggiamenti usati, al punto che pare proprio di essere al fronte leggendo le sue pagine, facendoci patire il caldo, la paura, l’orrore assieme ai personaggi coinvolti. Ma l’autore, è anche un ottimo interprete dei sentimenti maschili, che sono solo apparentemente più semplici di quelli femminili,  ma che in realtà hanno la stessa intensità. Ne risulta quindi un romanzo piacevole anche ad un pubblico femminile, perché ben alternato nello svolgimento della trama.

Credo, azzardando un giudizio personale, che Paolo Fiorino abbia anche voluto far trapelare un pizzico d’ironia pensando alla politica del tempo, quando descrive ad esempio ordini e convinzioni legate all’appartenenza al regime ma, se è così, lo fa con rispetto e imparzialità.

Link per l’acquisto: AmazonEEE

Related Post

Mobile Sliding Menu

Translate »