Crea sito

Recensione di Manuela Leonessa

Un Mondo perfetto di Marcello Freddi. Recensione di Manuela Leonessa

recensione di

Incomincio a leggere sorretta dalla solita prudente aspettativa: mi piacerà? Lo stile si propone subito rapido, l’ umorismo disinvolto, il primo colpo di scena arriva, sorprendente, già al termine dell’incipit. Direi che siamo partiti bene, proprio bene.
È presto evidente che il racconto non lesina i misteri, apre molteplici capitoli senza chiuderne nessuno. Cresce l’ansia di andare avanti.
La scrittura è telegrafica, le frasi concise si susseguono rapide una dopo l’altra. Sarebbe facile, con uno stile del genere, trasformare il racconto in un arido susseguirsi di eventi, dove l’emozione è bandita e dove conta solo l’azione. Però questo stile è probabilmente il più consono a illustrare il protagonista, Alexandre, un personaggio arido, dedito sostanzialmente ai piaceri e alla carriera. Un uomo egoista innamorato solo di sé stesso. In più, Freddi sa usare i dettagli, li distribuisce con parsimonia nel racconto. Sono piccole pennellate dorate, mai eccessive, che, al contrario, farebbero risultare il quadro pacchiano. E laddove l’aridità dell’eloquio è in sintonia con l’aridità del protagonista, queste piccole e misurate pennellate riescono comunque a sottolineare la portata emotiva degli eventi, qualche volta addirittura a commuovere.
Alexandre è dotato di un’intelligenza brillante, belli i dialoghi che lo vedono protagonista, ma è anche un personaggio molto reale, egoista ma solo perché gli manca il coraggio di vivere, arido ma fino ad un certo punto. Si preoccupa per la madre, dispiaciuto per la delusione che le procurerà quando scoprirà che lui è tornato a Venezia senza avvertirla, si commuove al ricordo del padre, della sua malattia, si preoccupa per Marguerite, per la sua incolumità. Viene il dubbio che se ce ne fosse stato il tempo, alla fine, avrebbe imparato ad amare anche lui.
I colpi di scena si susseguono in questo romanzo, il mistero si infittisce. Padre Bastide getta un’ombra malevola nella trama, un alone di mistero inquietante che lega definitivamente il lettore al romanzo.
Ma ad un certo punto il ritmo rallenta, l’aggressione subita da Alexandre segna un periodo morto, la sensazione è che resti ancora poco da dire. Il mistero si sgretola piano piano. Troppo presto per i miei gusti, che peccato la soluzione è troppo semplice, deludente direi. Ma l’apparenza inganna e dove la storia sembrava esaurirsi si presenta un tornante. Domande che avevamo lasciato indietro senza risposta si ripropongono in tutta la loro inquietante ambiguità, e alla fine nulla è più quello che sembra. Il romanzo non ci prepara al finale che si rivelerà imprevedibile e inaspettato.
Colpo di scena iniziale, dunque, e colpo di scena finale. Un cerchio chiuso da un ingranaggio che funziona.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato ebook
  • Dimensioni file: 392 KB
  • Editore: Edizioni Esordienti E-book (21 giugno 2012)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN: 978-88-6690-070-2
  • Formato: Formato Cartaceo
  • ISBN: 978-88-6690-079-5
  • Numero pagine: 252
  • Prezzo: €15.00
  • Link alla vendita

Related Post

Mobile Sliding Menu

Translate »