Crea sito

Intervista a Fiorella Franchini

Intervista a Fiorella Franchini, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autoreSCATENI COVER pwr cromalin.qxp
H
o cominciato da piccolissima vincendo a dieci anni un premio d poesia; a venti scrivevo articoli per un periodico locale. Dopo la laurea in lettere ho deciso di scrivere il mio primo romanzo “L’Orchidea Bianca” ambientato nella Repubblica Centroafricana, pubblicato con Il Girasole, nel 1998 ho pubblicato con Marotta editore “I fuggiaschi di Lokrum” vincendo numerosissimi premi letterari. Finalmente avevo capito quale fosse la mia ispirazione e ho continuato con Nanhai (il Mezzogiorno editore), esplorando il Mar Meridionale Cinese. Nel 2002 ho percorso una nuova direzione scrivendo il thriller psicologico “I fuochi di Atrani” con il giornalista Mario Pagano e riprendendo le collaborazioni giornalistiche con il quotidiano Il Denaro e il webmagazine napoliontheroad di cui attualmente sono il direttore editoriale, fino ad una raccolta di 11 interviste pubblicate nel 2013 nell’antologia Donna è Anima, S! avarese edizioni. Insomma, una passione per la scrittura che passa dalla narrativa al giornalismo senza interruzioni, con tanto entusiasmo e impegno, e continua con la partecipazione ad eventi culturali, presentazioni letterarie, lezioni di comunicazione.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Il senso del viaggio e dell’avventura inteso come scoperta non solo geografica ma culturale, intellettuale. La voglia di incontrare altri mondi, altri modi di essere e percepire emozioni.

Parla della trama del tuo libro
Korallion è “un affascinante volo di fantasia alla riscoperta di radici lontane, radici che ci appartengono, un atto d’amore per una Napoli che non può non essere esistita. Forse esiste ancora, per chi ha occhi e cuore per vederla” . Con ritmi serrati, da sequenza cinematografica, e una scansione in capitoli affidata ai versi dei grandi lirici greci, ho evocato memorie lontane, perdute nel tempo che raccontano di avventure e di amori, di spade e di fuoco. Greci, Tyrsenoi, Sarrasti, Mamerti, Cimmeri si contendono le ricchezze del mare in un pericoloso gioco di alleanze e tradimenti, sfidando il Fato nell’eterna lotta tra il bene ed il male. Nel VI sec. a. C, una furiosa tempesta spinge la nave greca Kore e l’etrusca Thana verso le coste dell’Opicia. L’ira degli dei sconvolge i Campi Ardenti. La terra trema. Un furto sacrilego minaccia Parthenope. Chi ne vuole la distruzione? Chi ha rubato il sacro tesoro? Una fanciulla dal canto prodigioso e un principe etrusco affrontano presagi ed oracoli per salvare la città, alla ricerca del proprio destino. Una storia antica che ricorda luoghi che non hanno mai smesso di evocare una speciale meraviglia. Parhenope e la sua Sirena, Kyme e la Sibilla, terre di eroi e di segni divini, terre di battaglie e di religiose bellezze. Numerosi gli spunti storici e mitici che, grazie anche alla presenza di in glossario, forniscono riferimenti e occasioni di approfondimento utili ad ogni tipo di lettore, supportano le emozioni di una vicenda coinvolgente ed epica.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
Credo di sì. Nel principe Rasna c’è il forte senso del dovere, la lotta con la forza del sentimento. Leucosia è la mia anima passionale, dolce e determinata, istintiva. In Areios c’è l’amore per la mia città. In tutti il senso del sacro e del divino che sono ovunque, nel buio e nella luce.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Amo il racconto d’avventura condito con la suspance del thriller, le reminiscenze storiche,il ritmo serrato delle sequenze d’azione, e poi c’è il giornalismo che mi permette di spaziare in campi diversi, anche se mi occupo esclusivamente di temi culturali, escludendo cronaca, politica, gossip.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
La scrittura è un viaggio ed io proseguo per la mia via, divisa tra narrativa e giornalismo, sperando di incontrare nuove emozione e imparare tanto. Per il prossimo romanzo credo che partirò per…non ho ancora deciso! Ho due belle storie che mi frullano in mente.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Di seguire il proprio sogno con pazienza, umiltà e determinazione. L’orizzonte sembra lontano ma prima o poi si avvista terra.

Link all’acquisto

Amazon

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

17 + 12 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »