Crea sito

Recensione di Nadia Milone

Il Cavaliere Bianco é un uomo misterioso che si nasconde dietro allo schermo di un computer. All’apparenza sembra un buono, aiuta gli agenti della polizia postale a individuare e catturare i cattivi, lasciando che siano gli agenti a prendersi ogni merito. Manda informazioni importanti sui loro computer, entrando però così nel sistema informatico. In realtà, si scoprirà che quest’uomo fa del bene, ma con uno scopo ben preciso.

Ho trovato questo romanzo molto interessante in quanto propone temi attuali come l’informatica, i sistemi operativi dei computer e i collegamenti in rete, argomenti sempre più al centro dell’attenzione nella società moderna. I casi da risolvere sono crimini che, purtroppo, viviamo ogni giorno nella quotidianità. Sempre più spesso si sente parlare di casi di stalking,di terrorismo o di sequestro di persona e, proprio per questo motivo, il romanzo desta nel lettore maggior interesse.

La lettura di questo libro é molto coinvolgente, la voglia di scoprire la risoluzione dei vari casi e, soprattutto, l’identità del Cavaliere Bianco, e i motivi che lo spingono ad aiutare la polizia, portano il lettore a immergersi totalmente tra le righe e a proseguire nella lettura con sempre maggiore curiosità. E’ un romanzo ben scritto e scorrevole che si legge tutto d’un fiato.

Consiglio la lettura  di questo libro a chi ama la suspence e a tutti gli appassionati della tecnologia.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

11 − 5 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »