Crea sito

Intervista a Stefano Falotico

Intervista a Stefano Falotico, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Noir Nightmare – L’ombra blu del Fantasma

Racconta la tua esperienza come autoreNoirnightmare
Questo è uno dei vari libri che ho pubblicato con Albatros, casa editrice di cui spesso non si parla in termini propriamente mirabili, peccando di superficialità. Col sottoscritto, smentendo dunque i detrattori e le malelingue, che credono sia soltanto una casa che pubblica dietro contributo, non preoccupandosi dunque tanto della qualità, si è comportata invece ottimamente. Garantendomi sempre una vasta promozione, una distinta cura del testo, sofisticate copertine e un fino, certosino lavoro progettuale di elevata fattura e confezione. Dunque, con me si son dimostrati impeccabilmente professionali, fin dal mio esordio, Hollywood bianca, attualmente addirittura in seconda edizione, giusto per confermare la fiducia che ho riposto in loro.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Il mio modo di scrivere cambia in continuazione così come la (mia) vita, suscettibile appunto di variazioni umorali che tento di trasfondere emozionalmente in parole incise a mio animo, istintivo, passionale, febbrile, inquieto.

Parla della trama del tuo libro
Il libro in questione non ha una definita trama, anzi, è suddiviso in tre tracce che a loro volta racchiudono segmenti onirici, da me scritti come mi trovassi in stato di trance. Sono poesie in prosa che ricalcano il mio flusso di coscienza, libero, sciolto, talora rude, altre volte sguinzagliato in una narrazione frammentata di romantica astrazione, fra voli pindarici, analisi interiori, speculazioni a mio inconscio sfrenatamente vissuto con libertà e passione.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
Alcuni personaggi di questo libro sono uno spericolato, diciamo così, incrocio fra creature inventate puramente dalla mia fervida fantasia e la mistione di figure realmente esistite. Non vi voglio svelare altro, se non dirvi che, in un mio racconto, si fa riferimento a un elephant man di derivazione lynchiana, poi rielaborato a personale ottica creativa.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Il titolo di questo libro è enunciativo del genere che prediligo, il noir mescolato alle storie buie, da nightmare qual è la condizione umana, scissa fra essere un horror cupo e il profumo inebriante del dolce, carezzevole ma ambiguo plenilunio.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Prestissimo, questione di giorni, pubblicherò una serie di miei racconti neri, ispirati al sommo maestro del brivido, Edgar Allan Poe, un genio immortale, mortifero quanto vitale.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Gli consiglio di non seguire le mode ma il suo cuore. Semplicemente questo.

Link all’acquisto

IBS

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

undici + cinque =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »