Crea sito

Res Tremendae

Res Tremendae

Recensione presente

Dove si acquista

www.edizionirei.com

Quaranta poesie d’amore, in un mondo e per un mondo che l’amore ha forse perduto di vista e di ciò si vedono gli evidenti danni. Un mondo fatto d’incontri facili, forse fin troppo; di separazioni, di dolore e di rimpianti. Di ferite mai del tutto sanate.

Parla di questo, nel libretto che avete tra le mani, il  poeta Maurizio Donte, in versi dedicati ad una “donna ideale” mai raggiunta, mai  avuta, ma solo sognata.

Una donna moderna, segnata dai problemi e dalle contraddizioni di oggi, che il poeta ritrae e canta, però, con uno stile a volte volutamente “antico”: in due delle liriche, addirittura arcaico, rifacendosi al Petrarca, a Dante ed al  trecentesco “dolce stil novo”.

Troverete accenti che si rifanno anche alla grande poesia italiana dell’800: riecheggiano infatti in queste liriche, così attuali, le sonorità e l’eco dei grandi. Leopardi, cui l’autore dedica la lirica “Erato”; Pascoli, Carducci, Foscolo, ma anche del ’900 come Ungaretti e Montale.

Il tutto però non è una semplice “imitazione”, ma un recupero, una rivisitazione in chiave moderna  di tutta  la grande tradizione della scuola poetica italiana.

L’Autore

Maurizio Donte, romanziere, poeta e “giornalista per hobby”, come ama definirsi, nasce ad Imperia nel 1962, da antica famiglia di origine fiamminga, residente a Porto Maurizio dal 1600.

Ha conseguito il diploma universitario di Tecnico di Laboratorio Biomedico, ma nonostante abbia compiuto studi scientifici, da sempre i suoi insegnanti di Lettere, notando l’attitudine e la propensione verso le materie da loro insegnate, lo hanno stimolato a coltivare tali interessi.

Già autore della raccolta di lettere di critica politica, “Commentarii de Re Publica” e del romanzo storico “ De bello Parthico”, aggiunge ora alle altre sue opere questa nuova: “RES TREMENDAE”, in cui si rivela poeta raffinato e moderno.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

2 × quattro =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »