Crea sito

Intervista a Valeria De Cubellis

Intervista a Valeria De Cubellis, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autore
Scrivere è il mio modo di stare al mondo, e forse non è un caso se non ho precisa consapevolezza del momento in cui ho cominciato a scrivere: mi sembra di farlo da sempre. Quando ho maturato il desiderio di far leggere le mie storie, ho cominciato a seguire il consiglio del grande intellettuale italiano Oreste del Buono che, negli anni ’90, dalle pagine della sua rubrica su La Stampa intitolata “Lettere a OdB”, rispondendo a una mia lettera con la quale ero a caccia di numi letterari, mi rispose con quello che è diventato il mio mantra: “Scrivi e manda”. Un consiglio che mi ha portato sempre molta fortuna.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Il mondo. L’esistenza. Un’insopprimibile inclinazione a pensare sulle cose della vita, a farmi delle domande.

Parla della trama del tuo libro
“Un salto in paradiso” narra di un fatto brutale che capita in un paesino immaginario della collina torinese, Materio. Un posto tranquillo che apparentemente sa di paradiso, ma che poi nasconde aspetti inquietanti e più in generale una realtà che, come sempre accade, è meno “bucolica” di quel che sembra. E l’intreccio giallo è praticamente un pretesto per scandagliare l’animo dei personaggi e per parlare di aspetti che, in quanto umani, ci riguardano tutti molto da vicino: il mistero della morte, la fatica del dolore, ma anche la forza dei legami affettivi, d’amicizia e d’amore.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
Capita, certamente. Del resto chi scrivere filtra, nelle proprie storie, se stesso, il proprio modo di guardare il mondo e tutto ciò che lo circonda.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Spazio sempre, perché accetto di mettermi in gioco su più generi. Certamente ho le mie predilezioni: amo particolarmente la narrativa che parla di esistenza, storie che si consumano nel quotidiano e inoltre, sebbene mi piaccia scrivere romanzi e storie anche di ampio respiro, il racconto breve per me resta una scrittura di indiscutibile bellezza.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Scrivere. E trovare lettori che apprezzino le mie storie.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Scrivi e manda.

Link all’acquisto – Edizioni Leucotea

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

diciotto + 7 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »