Crea sito

Intervista a Chiara Dall’Ara

Intervista a Chiara Dall’Ara, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autoreessenzedigiornisognanti
Mi sono buttata nella scrittura ormai da quattro anni, con la stesura di queste lettere che inizialmente dovevano essere consegnate ad un destinatario specifico. Poi, mi sono successe molte cose, drammatiche, e quando sono riuscita a riemergere da una situazione al limite della depressione, ho scoperto la vena creativa, impostata sulla scrittura. Negli ultimi mesi ho scritto tanti racconti e poesie. Trovate molti scritti, soprattutto poetici, nel Blog dell’Oceano nell’Anima. Questa è la mia pagina: http://www.oceanonellanima.it

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Al momento la mia fonte di ispirazione sono le mie vicende autobiografiche, legate al recente passato o ai tempi dell’adolescenza.

Parla della trama del tuo libro
Si tratta di lettere scritte al mio primo amore, quello dell’adolescenza. Dopo 20 anni ci siamo ritrovati su FaceBook e invece di perderci in delle chat, abbiamo deciso di scriverci come facevamo negli anni Novanta, ovvero tramite lettera scritta di proprio pugno. Io scrissi una ventina di lettere, ma non gliele consegnai, rimasero nel mio cassetto finché non decisi di rielaborarle ed inviarle ad un concorso letterario. Vinsi. E dopo decisi di pubblicarle in un libro. Sostanzialmente, in quelle lettere trovo sfogo ai problemi personali che mi assillavano in quel periodo, e la scrittura stessa diventa una terapia per uscire da una situazione stagnante e riprendere in mano le redini della mia vita, riuscendo a trovare il coraggio di prendere una decisione molto forte, esistenziale.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
I personaggi del libro sono: io, il destinatario delle lettere Antonio, l’amico disabile Massimo. E’ autobiografico, quindi, in quelle lettere ci sono sostanzialmente io.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Al momento, mi ritrovo solo nella scrittura autobiografica

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Ho cominciato a scrivere un libro sui viaggi, i miei viaggi, inseriti nel contesto di un altro VIAGGIO… quel viaggio che tra mille difficoltà e tragedie, ho portato a termine.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Di non perdere la fiducia se non sempre arriva l’ispirazione. Non bisogna sforzarsi di scrivere. Quando il lampo arriva, e arriva, bisogna lasciarsi andare al fiume in piena e scrivere… anche a mano se non si ha il computer. Anzi, la scrittura a mano, secondo me, è più creativa, più spontanea. Per correggere, c’è sempre tempo. Secondo, munitevi di un buon dizionario, sia analogico che dei sinonimi e contrari. E per ultimo, il miglior esercizio è leggere, leggere… di tutto!

Link all’acquisto – Edizioni Senso Inverso

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

8 + uno =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »