Crea sito

Intervista a Michele Cucchi

Intervista a Michele Cucchi, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autore
Diciamo che è ancora troppo presto per potermi definire: scrittore. L’emozione è sempre la stessa, la mia voglia di Gegia2esprimere il mio mondo attraverso i miei pensieri e le parole è come un fiume in piena ogni volta. Il mio desiderio è quello di perseverare fino a quando qualcuno noterà i miei scritti.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Tutto. Il mio mondo, le esperienze di chi mi circonda; il tutto però condito dal mio lato autoironico e forse un pochino cinico.

Parla della trama del tuo libro
In questo secondo libro, la mia scrittura è decisamente più incisiva, il taglio stilistico, invece, il medesimo del precedente. La trama non segue un percorso temporale. Mi piace pensare che il lettore non debba seguire un filo logico, bensì che viva o riviva il fatto narrato. In questo libro, ci sono alcune tematiche nuove, diverse e forse anche più cupe.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
I miei personaggi traggono necessariamente spunto dal mio carattere. E’ questo a farne la differenza. Non riuscirebbero diversamente dare concretezza al fatto, o l’emozione che cerco di trasmettere se fosse altrimenti.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
In questi due anni ho cercato di approfondire la tematica gay. Non escludo che in futuro possa spaziare, é in cantiere una versione fantasy di qui

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Per ora, bloccato in Italia. Ma nei progetti a breve termine, c’è quello di fare un master negli Stati uniti per poi poter sperare di rimanervi.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Di provare a prescindere dal risultato. Nella vita bisogna comunque provare tutto: fallimenti inclusi. Se c’è una pulsione alla scrittura, non fate in modo che altri vi scoraggino dal farlo.

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

18 − 7 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »