Crea sito

Recensione di Maria Paterno

Una ricetta per la felicità di Chiara Curione

Lucia e Vera – una, donna d’altri tempi, l’altra, contemporanea – sono le protagoniste del romanzo Una ricetta per la felicità di Chiara Curione una ricetta per la felicità(NegroAmaro pp. 319 euro 18). La storia, tutta al femminile, che accomuna le due eroine, si disvela pagina dopo pagina ed è scandita dalle ricette della tipica cucina pugliese. Il fil rouge culinario accompagnerà le vicende personali di Lucia e Vera, ambientate in una Puglia raccontata tra passato e presente. Nel romanzo l’autrice, oltre a tenere in vita le tradizioni della gastronomia popolare, ha voluto delineare uno spaccato sociale del periodo che va dal ventennio fascista agli anni ’60, ricco di riti ed usanze, e parallelamente, raccontare le vicissitudini della società contemporanea, probabilmente un po’ allo sbando. L’antico scorrere delle stagioni tra raccolta d’olive, mietitura del grano e vendemmia, si alterna alla vita frenetica dell’era moderna tra rate del muto da pagare e crisi economica. Le gioie e i dolori di Vera e Lucia, personaggio liberamente ispirato alla figura di Lucietta, si intrecciano a quella che si può definire a tutti gli effetti una saga familiare. Lucietta, detta zia Ciciuetta, da adolescente a servizio in un ricco casato di Gioia del Colle, fu donna di forte tempra, acuta ed efficientissima, capace di dispensare consigli a chiunque le chiedesse aiuto. E così, faranno da sfondo alla vita fantastica di Lucia, donna instancabile e intelligente, amori, complotti e tradimenti nei quali suo malgrado rimarrà coinvolta. Vera invece, testarda e determinata, verrà trascinata da una catena d’eventi che la costringeranno a cambiare i suoi piani e a percorre un viaggio a ritroso nella storia della sua famiglia. La memoria sarà riportata alla luce grazie ad un diario scritto da Lucia che, oltre a ricostruire gli episodi più significativi della sua esistenza, raccoglierà le ricette legate ad ogni evento. Vera, scoprirà casualmente quel diario che diverrà uno strumento grazie al quale affrontare e superare le difficili situazioni che la vita le riserverà.

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

cinque + cinque =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »