Crea sito

Recensione di Andrea Leonelli

Tu, ottava nota di Gastone Cappelloni.

ottava nota di Gastone CappelloniL’ultima silloge pubblicata dal poeta Gastone Cappelloni, per la EEE, è sicuramente peculiare per moltissimi aspetti.
In primis la struttura con cui è composta la silloge, ci sono cinque parti ben caratterizzate da poesie, con precisi riferimenti agli argomenti proposti, la specificità dei quali è analizzata e sviscerata in maniera eclettica sia nello stile che nel contenuto. Nel corso della lettura si riscontra una ermetica sincerità negli scritti, in cui Cappelloni sembra confessarsi al lettore mettendo a nudo il suo sentire: a volte in modo sensuale, altre amaro, talvolta, semplicemente, diretto e sincero.
Altra caratteristica è lo stile. Raffinato e ricercato nella scelta, mai casuale, delle parole. L’autore crea accostamenti bizzarri ma esplicativi del proprio sentire, riuscendo così a comunicare al lettore proprio il succo delle sensazioni. Le parole diventano soltanto un mezzo per trasferire emozioni, quanto mai vive, in ogni loro sfumatura, dolce o acida che sia.
L’ottava nota, a cui il libro è intitolato, altro non è che l’animo femminile espresso in modo sia unico che eterogeneo dalle rappresentanti di tal sesso. L’interpretazione, assolutamente personale, di Gastone in merito a quella parte della “vita” rappresentata dalla donna, è descritta con estrema vivacità, partendo da toni pacati per finire con quelli più caldi di una sensualità latente. In ogni composizione, però, i versi risultano sempre eleganti, equilibrati ed estremamente musicali.

Link all’acquisto: EEE

Related Post

Mobile Sliding Menu

Translate »