Crea sito

Intervista a Gastone Cappelloni

Intervista a Gastone Cappelloni, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”Cappelloni_Ottava_nota_EEE

Racconta la tua esperienza come autore
Esperienza d’Autore? Anche se direi esperienze di vita, proprio perché in tutto quello che ho scritto, e continuerò a “raccontare”, il lettore avrà modo di conoscere abbastanza di me. Considerandomi un menestrello di quotidianità, evidenziando il mondo che mi appartiene. Tutti noi siamo Autori artefici diretti o indiretti di accadimenti che camminano a fianco, e raccontandoli senza veli o immaginari pudori. Scriviamo rappresentandoci senza maschere o inganni, rivivendo e confrontandoci nello stesso percorso, in fondo amiamo perché scelta, forse inconscia delle nostre situazioni. Leggendomi riscoprirete un mondo mai saturo di voi stessi!

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Vita vissuta, affrontata e mai risolta, proprio perché non sarà mai possibile cambiare il destino, siamo in comodato d’uso, non ci apparteniamo, ma rimaniamo attratti da quello che vorremmo, ma non sarà possibile, poi raccontarsi è fondamentale per rendersi migliori. Io scrivo raccontando tutto di me senza tralasciare sogni ed emozioni incomplete, facendomi anche del male, come una spina che invece di estrarla, fai di tutto per renderla “attiva e partecipe” della stessa volontà di lucida consapevolezza.

Parla della trama del tuo libro
“Tu ottava nota”, prende il titolo dalla Poesia che ho dedicato a Ilaria Baleani, pianista di fama internazionale, e non solo, ma soprattutto a tutte le donne. Il volume è un inno alla bellezza, dolcezza e sensibilità che contraddistingue l’universo femminile. Cinquanta petali di rare emozioni, tante le poesie contenute all’interno, condiscono con l’Essenza che permetterà al lettore di entrarne a far parte. Leggendolo scoprirà un mondo sublime, che, altrimenti, senza il profumo femminile, non avrebbe ragione di esistere!

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
Personaggi maestosi, oserei definirli essendo la gentilezza della Donna a essere descritta. Quella stessa donna misteriosa e affascinante che nei secoli seppe raccontarsi con maestria e intelligenza, come definirla se non l’essenza dello stesso tempo? Immortale lei, se saprà resistere alle sirene avvilenti del nulla, carattere, orgoglio, caparbietà ha saputo plasmare tutto quello che condurrà all’eterno dilemma di come potrebbe essere la nostra quotidianità senza l’intelligente apporto femminile.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Racconto me stesso, descrivendomi, senza omettere o tralasciare nulla, con questo volume festeggerò le venti pubblicazioni, e chi mi segue leggendomi sì è fatta un’idea, non solo sul Poeta Cappelloni ma soprattutto sui miei stati d’animo, avendomi come personale confessore. Cruda realtà vissuta e descritta senza troppa immaginazione, ma vissuta vivendo dentro e conquistando senza sconti di sofferenza quel poco che mi sono conquistato.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
I miei progetti? Annoierei sicuramente il lettore, e allora preferisco avere un filo diretto con chi mi leggerà. I progetti sono tanti e perché no, ambiziosi, non anticipo nullo, augurandomi di continuare a stimolare e accattivarmi chi ama la bellezza e la profondità della sua stessa vita. Posso solo anticipare che ho materiale umano, che sarà affidato alla penna del cuore, per tantissimi anni e soddisfacenti progetti!

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Di non avere assolutamente fretta, il tempo ama la pazienza, e sfidarlo, anticipandolo sareste preda di beffe atroci; umiltà, sagacia e saggezza, ottimi ingredienti per arrivare a realizzarsi. Tutto e subito non porta da nessuna parte, ma una sana gavetta potrebbe rivelarsi vincente per esprimere al meglio le stesse capacità.

Link all’acquisto – Amazon

Related Post

Mobile Sliding Menu

Translate »