Crea sito

Recensione di Manuela Micheli

Mina, la fatina del Lago di Cristallo di Elisabetta Bagli

Corinna e Cordelia sono due bambine di otto anni, amiche per la pelle, inseparabili. Quando incontrano Mina, la Mina la fatinafatina che vive in un grande parco, nei pressi del Lago di Cristallo, la loro amicizia viene messa duramente alla prova. Ricucire una piccola, ma per loro enorme ferita, e perdonarsi non sarà facile ma dovranno farlo se vorranno mantenere viva la loro amicizia.

Ho trovato questa favola piacevole e profonda, l’amicizia è la tematica fondamentale e l’ambientazione non è altro che la visione del mondo che solo i bambini possono avere. Era tanto tempo che non leggevo una storia per i più piccoli e questa ha riacceso la mia voglia di farlo. La morale è palese ma si legge tra le righe, non è chiara fin da subito, come capita invece per altre storie, e secondo me è un valore aggiunto.

I personaggi sono ben delineati per essere una favola, che non deve quindi perdersi in inutili descrizioni, e sopratutto ben distinti, ognuno con un proprio carattere o tratto particolare. La fatine è molto materna e questo dettaglio potrebbe permettere ancor di più l’immedesimazione del bimbo in Corinna o Cordelia.

L’unica pecca che ho trovato è la narrazione un pochino impersonale. Ad essere sincera non sono riuscita subito a entrare nella storia, avevo l’impressione come di guardare un quadro distante senza però riuscire a immergermi dentro al disegno. Ricordo che quando leggevo storie per bambini, avevo subito l’impressione che si cercasse di raggiungere il linguaggio dei più piccoli e di trasmettergli in maniera molto morbida sensazioni ed emozioni, piacevoli o meno che queste fossero. Invece qui secondo me manca quel qualcosa in più che possa raggiungere direttamente l’immaginazione infantile. Non per questo però la storia è meno bella e non per questo la favola non raggiunge il suo obiettivo, cioè dare un messaggio importante.

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

19 + quattordici =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »