Crea sito

Intervista a Clara Bartoletti

Intervista a Clara Bartoletti, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”

Racconta la tua esperienza come autoreApril Rose- La memoria delle rose - Noir, surreale e psicologico
Ho cominciato da ragazzina con racconti comici e surreali e da allora non ho mai smesso di inventarmi storie e strani personaggi. Ho pubblicato con YCP April Rose, a cui è seguito 528 e di prossima pubblicazione Tra le spighe d’amarena.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Tutto: una frase, un atteggiamento, un particolare apparentemente banale, scatenano in me pensieri e congetture. Da qui nascono storie con sfumature psicologiche e temi familiari, metafore surreali e finali imprevedibili.

Parla della trama del tuo libro
Tiziano è il figlio di un imprenditore edile intenzionato ad acquistare una casa abbandonata, di proprietà della bizzarra April. La trattativa mette in luce aspetti inquietanti sulla stessa e sul carattere di Tiziano. Quest’ultimo capirà che per raggiungere lo scopo dovrà scoprire il terribile mistero di April, e dare un senso a 11 giorni di caos e di emozioni. Romanzo surreale che affronta temi psicologici, come il narcisismo dilagante presente nei giovani di oggi, e l’incomunicabilità tipica dei rapporti moderni.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
Qualcosa in qualcuno, ma nel complesso creo per ogni personaggio una sua personalità e pensiero. In comune con me è che son tutti piuttosto cervellotici.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Faccio in modo di combinare la realtà con qualcosa di paranormale, surreale. Le anime dei defunti, la fatalità, giochi temporali e mondi paralleli, o forse solo immaginazione dei personaggi…tutto serve per arricchire il quotidiano tran tran.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Sta per uscire il nuovo romanzo Tra le spighe d’amarena, ma penso presto di rimettermi al lavoro in autunno con una nuova storia.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Contare su se stessi, non abbattersi davanti ai no, non credere ai ciarlatani che propinano successi da best seller. Scrivere ogni giorno, almeno un’ora, qualsiasi cosa. Non fermarsi mai: chi si ferma è perduto. E se son rose, fioriranno.

Link all’acquistoAmazon

Related Post

Mobile Sliding Menu

Translate »