Crea sito

Intervista a Elisa Barbaro

Intervista a Elisa Barbaro, a cura di “Il Mondo dello Scrittore”ilsuonomeeraapril

Racconta la tua esperienza come autore
Nel 2010 partecipai a un concorso letterario di racconti brevi a tema “L’Irlanda nel cuore” e vinsi il primo premio. Nel 2012 ci riprovai, ma per paura che la giuria, leggendo il mio nome non volesse premiare due volte la stessa persona, regalai il mio racconto a un’amica. Anche quella volta la mia storia vince il primo premio. Dai racconti al romanzo il passo è breve. Questa volta però l’ambientazione non è più l’Irlanda, ma la mia amata e profumata Sicilia che esplode tra le pagine con tutto il suo fascino.

Che cosa ispira il tuo modo di scrivere
Il modo di scrivere, lo stile di ogni scrittore, è influenzato dal suo carattere. Sono una persona ironica e solare, non poteva non trasparire ciò dal mio romanzo. I racconti brevi, invece, nascono dalle emozioni del momento a volte malinconiche, talvolta romantiche.

Parla della trama del tuo libro
Tommaso, il protagonista del romanzo “Il suo nome era Aprile”, narra in prima persona e con tono umoristico la ricerca della donna della sua vita. Le avventure che si susseguono hanno come sfondo la Sicilia e come protagoniste le donne: esaltate nella loro sensualità, amate e venerate in egual misura. Intorno a Tommaso i paesani che parlano il dialetto, la famiglia tradizionale siciliana e gli amici che lo accompagnano da sempre. La ricerca di una ragazza sconosciuta incontrata per caso lo porterà a trovare finalmente l’amore vero. Un affresco originale dei siciliani, dipinti con i loro pregi e difetti, raccontati con leggero umorismo.

I tuoi personaggi prendono spunto da alcuni lati del tuo carattere
In ogni personaggio c’è sempre un po’ dello scrittore e ciascuno di essi nasconde chi vorremmo essere e non saremo mai.

Prediligi un genere specifico oppure la tua scrittura spazia in altri campi
Non ho un genere preferito. Per i racconti ho scelto il lato romantico e malinconico, ma ho scritto anche una favola. E’ stimolante affrontare generi diversi.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro
Continuare a scrivere divertendomi e facendo divertire chi legge le mie storie.

Cosa consiglieresti a un autore esordiente
Chi non ha mai provato a scrivere un racconto, una poesia, una storia? Non è difficile. Finire ciò che si è iniziato è difficilissimo. Momenti di sconforto, voglia di gettare tutto, di abbandonare sono naturali. Tenete duro e finite ciò che avete iniziato.

Link all’acquisto

Youcanprint

Related Post

Leave a reply:

Your email address will not be published.

11 + quattordici =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »