Crea sito

Badolati Arcangelo

Stragi delitti misteri

Dove si acquista

www.pellegrinieditore.com

Stragi, delitti e misteri rimasti senza forma e senza nomi. In questo magma, ancora fortemente incandescente, affonda la penna Arcangelo Badolati e ne riversa fuori storie brucianti. Si tratta di vicende oscure accadute in Calabria che, a distanza di anni, non smettono di essere inquietanti: la tragedia della giovane studentessa Roberta Lanzino, il mistero del mig libico “caduto” a Castelsilano, il tentato “golpe” della ‘ndrangheta, i sei morti della “Freccia del sud” , i quattro anarchici reggini “deceduti” in auto durante il tragitto Roma-Reggio, il mancato “colpo di stato” (con precedenti e riflessi calabresi) del “principe nero” Junio Valerio Borghese, e la superloggia massonica “coperta” a Reggio. Ci sarebbe sì molto da aggiungere, ma a patto che si aprano, finalmente, gli archivi di Stato e si cancelli il “segreto” imposto dai governi che si sono succeduti dal dopoguerra ad oggi. C’è già una “petizione” in atto: è assurdo che su tante stragi, delitti e misteri, anche quelli riesumati da Arcangelo Badolati, non si archivi mai raggiungendo i colpevoli e consegnando alla storia italiana nomi e cognomi di chi si è macchiato di delitti orrendi. (Dall’introduzione di Pietro Melia).

L’Autore

Arcangelo Badolati, giornalista professionista, laureato in Giurisprudenza, è caposervizio del quotidiano “Gazzetta del Sud”. Autore di numerose pubblicazioni sulle devianze criminali e i misteri calabresi, ha seguito, negli ultimi venti anni, i più importanti processi celebrati in Calabria. È componente del Centro di documentazione e ricerca sul fenomeno mafioso dell’Università della Calabria ed ha collaborato con il “Tempo” di Roma, “L’Indipendente” di Milano e l’Agenzia giornalistica Italia (Agi). È autore, inoltre, con Marisa Fallico, di “Nera di Calabria” una delle trasmissioni televisive più seguite della regione. Ha vinto la quinta edizione del Premio “Alarico” per il settore Cronaca (2003); il Premio “Aurora” per il giornalismo (2005); il Premio “Internazionale del Mediterraneo” Sezione professioni (2006); il Premio letterario “Pasquale Rossi” (2006); il Premio “Riccio” (2007); il Premio “Cristo d’argento” (2008); il Premio “Unesco” per il giornalismo (2009); il Premio “Vienna da Fuscaldo” (2009); il Premio “Renato Caminiti” (2009); il Premio “Lorenzo Calogero” (2009). Ha ricevuto anche un riconoscimento speciale per la cronaca al Premio “Giovanni Losardo” (2004) e una menzione d’onore al Premio “Ramoscello d’ulivo” (2007). Ha pubblicato:  I segreti dei boss (2001); Malandrini (2002);  Sette casi per sette delitti (2003); Il Mig delle bugie (2005); il Mammasantissima (2006); Crimini (2007); ‘Ndrangheta eversiva (2007); I segreti dei boss – 2 (2008); Faide (2009).

collana mafie
Data di pubblicazione : 2011
Prefazione a cura di Nicola Gratteri
Collana : Mafie

Brossura
Rif.: 978-88-8101-724-9
ISBN 9788881017249
Prezzo: €18,00

 

 

 

Leave a reply:

Your email address will not be published.

tredici − 3 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »