Crea sito

Recensione di Nadia Milone

Il rifiuto è una raccolta di racconti decisamente molto scorrevoli, ben scritti e di facile lettura. Gli argomenti trattati sono diversi tra loro, ma ognuno di essi affascina e coinvolge.
Il racconto che da il titolo alla raccolta, Il rifiuto appunto, è stato scritto l’indomani della caduta delle Torri Gemelle. Ben descrive, a mio parere, l’autore questa tragica realtà  di morte e sofferenza. Un medico si trova a dover svolgere il proprio lavoro, la sua passione, nella più cruda e infelice delle realtà: la guerra. Egli è costretto a dover affrontare e gestire quotidianamente questa situazione sotto l’aspetto umano, oltre che quello professionale. Un uomo che rifiuta questo quadro di morte, sofferenza e dolore ma che, suo malgrado, ha sotto gli occhi e non può cambiare né tantomeno ignorare, ma può soltanto affrontare con grande coraggio.
Diverso ma molto interessante e piacevole è il racconto Sulla sponda del letto, in cui l’idea della famiglia tradizionale viene completamente stravolta per lasciare il posto a una concezione nuova di nucleo famigliare. L’idea di una pacifica convivenza tra marito, moglie, amante di lui e i due figli che l’uomo ha con le due donne, non è di certo contemplata nel nostro normale modo di pensare, ma l’amore e l’amicizia prevalgono e lasciano spazio a un modo del tutto nuovo di vedere la vita.
E se nei racconti Il rifiuto e Guerra l’autore ci illustra una realtà dolorosa, dove le persone si sentono perse e senza punti di riferimento, nel racconto Lo straniero egli ci descrive il complicato ma stupendo rapporto d’amore tra due persone di culture completamente diverse.
Questi sono soltanto alcuni dei gradevolissimi esempi di questa raccolta.
Non posso che consigliare a tutti la lettura del libro di Andrea Benigni.

Il rifiuto è un insieme di storie contemporanee che si fanno leggere tutte d’un fiato

Leave a reply:

Your email address will not be published.

1 × 3 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »