Crea sito

Storie Noir Veneziane

storie noir venezianeStorie Noir Veneziane di Franco Alesci

Link all’acquisto

Storie Noir Veneziane

Trama

Giovanni Maria Lupo è un bel trentenne alto e longilineo, di modi raffinati e sempre attento nella scelta dell’abbigliamento, osservato e desiderato dalle donne. Ha misura e armonia in ogni cosa che fa, forse perchè è un ballerino classico mancato, e quando ci si forma con l’arte del movimento questa poi emerge anche in molte cose quotidiane. Alcuni eventi, che gli accadono alla fine del lungo percorso coreutico, lo fanno rinunciare a proseguire su questa strada e lo inducono a dare una svolta netta alla sua vita: s’iscrive a legge, si laurea e poi partecipa, e vince, un concorso per commissario della Polizia di Stato. Come primo incarico è assegnato al commissariato di Venezia, città teatro delle vicende di questo romanzo. In qualità d’ufficiale di polizia Lupo conosce una Venezia oscura e impensabile, ne scopre l’animo torbido, grottesco, erotico, assassino. Risolve alcuni delitti orrendi ma affronta anche i crimini minori come il violento fenomeno del knockout game, condotto da una banda di teenager su cittadini isolati, al calare delle tenebre.

Biografiafrancoalesci

Franco Alesci nasce a Venezia e vive, fino al conseguimento della laurea in ingegneria elettronica, al Lido di Venezia: un’isola che lascia sugli abitanti un’impronta di leggerezza aerea e liquida. Un luogo a una sola dimensione, essendo una lingua di terra che si sviluppa da nord a sud per circa undici chilometri, con una larghezza media, da est a ovest, di tre-quattrocento metri. Qui, d’estate, un ragazzino passa più tempo in acqua che in terra, avvicinandosi come modus vivendi più a una creatura anfibia che terrestre. A est dell’isola si staglia l’Adriatico, a ovest Venezia e la sua laguna. E’ come vivere a Waterworld. Trasferirsi e muoversi nel mondo tridimensionale – come a un certo punto per necessità è avvenuto – non è stato facile per l’autore: ancora oggi spesso sbaglia le strade, non ha il senso dell’orientamento, girare in auto e dover andare in luoghi situati, secondo la rosa dei venti, cioè ovunque, gli risulta sempre complicato. Per troppi anni ha avuto intorno solo acqua, indistinta dall’aria, e si è mosso lungo una sola dimensione, come seguendo la linea di un filo immaginario disteso da nord a sud e viceversa. Questa è la sua nota biografica principale. Lavora per otto anni presso aziende di Milano, Monza e Pavia. Viaggia molto visitando Europa, Stati Uniti, Nord Africa, Asia. In particolare visitando diversi paesi dell’estremo oriente. In parallelo a tutto questo ci sono le sue passioni per la scrittura e la letteratura, che affondano nell’adolescenza. In ordine cronologico, pubblica nel 1992 il libro di racconti l’Oasi delle Ambiguità, premio Carrara-Halstahhamer 1993, poi i romanzi Floating, Il Vento in Testa, il libro di racconti Akua, Concerto per Venere (fine 2013) e, ultimo in ordine di tempo, il romanzo Storie noir veneziane (agosto 2015).

Blog Personale
Pagina Facebook
Twitter
Goodreads

Formato Libro: Cartaceo
Casa Editrice: Espressioni di Marca Aperta
ISBN: 9788890928772
Numero Pagine: 150
Prezzo: 12€

Related Post

Mobile Sliding Menu

Translate »