Crea sito

Antica Terra. recensione di Chiara Curione

In Recensioni

Recensione di Chiara Curione della raccolta poetica Antica Terra dell’autore Vito Adamo.

Antica Terra La gioia delle piccole cose

La raccolta poetica Antica Terra di Vito Adamo lascia il lettore rapito e incantato dalla profondità dei sentimenti e la bellezza dei versi. Emozioni, sentimenti, ricordi emergono in una prosa fluida dove affiorano immagini dello splendido mare, dei muretti a secco nelle campagne, dei giochi di bambini nelle viuzze del paese, del suono della Pizzica tra le case bianche al tramonto, di stelle sul mare, di un viaggio interiore, di sogni da realizzare.

Le parole come musica entrano nel cuore, ci si immerge in questi versi come se fossero sensazioni proprie quando ci si sofferma a contemplare la natura.
Il mare per il poeta diventa il mezzo con cui rappresentare e trasmettere le proprie emozioni. Il mare che è sempre vivo, in movimento, il mare che ha una voce propria: “… seduto sugli scogli… / sento il mare… la mia vita che scorre… / che passa… che parte… che arriva…”. Il mare che accompagna lo scorrere del tempo con il suo fluire e sa cancellare la solitudine e far ripartire un sogno.
Da notare la delicatezza e la sensibilità con cui vengono descritte le sensazioni portate dal vento di tramontana, vento che porta profumi e ricordi di racconti sull’uscio e vite passate: “… corro…corro spensierato, insieme al vento… / inseguo quel raggio di sole tra i colori di quelle voci /  corro, corro… e vivo / ritrovo la mia infanzia… / riprendo la mia vita…”

Quest’angolo del Salento diventa il luogo incantato di sogni che attendono di realizzarsi, di speranze mai perse: “… nessuna riva è così distante / dall’orizzonte dei nostri sogni…”

Mani di pescatori che raccontano la fatica di una vita nella lirica Strada bianca come il sale: “… quel mare nei loro occhi dolci / nelle loro mani che si intrecciano e / trattengono ancora tra le rughe la fatica di un tempo /… Sono questi occhi dolci che mi fanno sentire l’essenza del mare / è quel faro in lontananza sul promontorio di Santa Maria di Leuca / che mi riporta a queste storie… ” .

Le liriche di Vito Adamo con la loro immediatezza sono capaci di volare alto trasmettendo stati d’animo universali. L’amore per una donna rappresentato con dolcezza e incanto, il ricordo del padre nei gesti delle piccole cose che sono grandi insegnamenti di una vita. La poesia di Vito Adamo non teme il buio della notte dove risplendono le stelle, è ricca di colori, è ricca di sentimento, di attese che non sono mai vane, è ricca di speranza, ci si emoziona leggendo i suoi versi.
La sua prosa è diretta, rimanda con maestria a immagini, suoni e colori idilliaci. Una poesia che fa bene al cuore e dona serenità.
In questo libro i testi sono accompagnati da splendide foto. Un libro da non perdere. La grande sensibilità e acutezza dell’autore rimane nell’animo di chi legge, egli riesce con leggerezza a far entrare il lettore nel suo mondo trascinandolo nella sua gioia di vivere e nel suo ottimismo.

Copertina Vito Adamo StampaBiografia

Vito Adamo nasce ad Alliste, in provincia di Lecce, il 29 novembre 1966. Si laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bari. Attualmente è impiegato amministrativo e contabile presso un’azienda. Nel tempo ha coltivato la passione per il turismo, gestendo, da circa dieci anni, il proprio b&b “Antica terra” ad Alliste. Questa passione lo ha portato a raccontare il Salento in maniera originale. Ha scelto la poesia per emozionare, lasciando alle parole il compito di accompagnare il lettore in una scoperta sentimentale dei luoghi, storie e ricordi di una bellezza antica.

  • ISBN 978-88-6667-190-9
  • pagine: 132
  • Dimensioni: 20 X 20 cm
  • Genere: Poesia
  • Data pubblicazione: 30 Maggio 2013

Link all’acquisto: www.lupoeditore.it

Related Post

You may also read!

15-21 gennaio: per Archivi di storia la settimana del proibizionismo

Condividi:   Archivi di storia: la settimana del proibizionismo. di Paolo Fiorino 15 gennaio 1968 – La notte tra il

Read More...

Amelia Earhart: per Archivi di storia la settimana del volo dalla Hawaii alla California

Condividi:   Archivi di storia: la settimana di Amelia Earhart di Paolo Fiorino 08 gennaio 1944 – Si apre a Verona

Read More...

Galileo e i satelliti Medicei di Giove

Condividi: Galileo e i satelliti Medicei di Giove. Di Cinzia Morea   Il 7 gennaio 1610 Galileo Galilei, grazie

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

uno × 2 =

*

Mobile Sliding Menu

Translate »